Recensioni

Lukas Reborn #1: un nuovo giro nella giostra dei ridestati

Lukas_reb_1_thumb

Lukas Reborn #1: un nuovo giro nella giostra dei ridestati - Lukas_reb_1_coverInizia con Nell’arena la seconda stagione di , una delle sorprese Bonelli dello scorso anno, e la strategia appare simile alla seconda run di Orfani: il titolo della testata si modifica, con l’aggiunta, in questo caso, di quel significativo Reborn che il protagonista aveva scelto come cognome al suo primo risveglio.
Dopo la conclusione circolare di Mostri, compie un salto temporale di più di due anni e punta i riflettori sulla vita di Daniel Standing, imbattibile nelle arene clandestine e inconsapevole morto vivente, privo della memoria e destinato a riacquistarla per intercessione di una sua vecchia conoscenza del mondo delle tenebre.

Lukas Reborn #1: un nuovo giro nella giostra dei ridestati - Lukas_reb_dyd_coverViene naturale accostare i due primi piani in copertina di questo primo numero di Reborn e del prossimo Dylan Dog a firma Gigi Simeoni. In entrambi i casi i due volti occupano l’intera inquadratura e guardano il lettore su campo scuro. Si direbbero umani, se non fosse per gli occhi che, introducendo un forte stacco cromatico, sembrano ricordare tutt’altro.
Ma mentre le poche linee che riassumono l’inquilino di Craven Road fanno compiere un viaggio dall’uomo all’alieno, quasi a testimonianza della natura meta narrativa delle sue avventure, Jordan Black esibisce i dettagli del suo viso devastato, e le ferite, il sangue, la sua espressione sofferente e pensosa, realizzano il percorso inverso. Partendo dal ridestato per cercare l’uomo.

Lukas Reborn #1: un nuovo giro nella giostra dei ridestati - Lukas_reb_1_img1
La narrazione segue lo schema dei primi dodici numeri: il protagonista procede a tentoni, non tanto sulla strada per recuperare i ricordi, quanto nell’esperienza del mondo, in una tensione quasi carveriana di costante conflitto con le proprie azioni e sensazioni, ben sottolineata dalle didascalie bianche su campo nero. Non c’è una morale: solo impulsi dettati dal contesto, tasselli nel puzzle di una accidentata comprensione di sé. È questo uno degli interessanti tratti distintivi ereditati dal primo ciclo, dove sia Lukas che i comprimari vivevano una dinamica emotiva che portava, di volta in volta, a galla l’umano o il mostro, la luce o l’ombra.
Se da un lato l’impressione è quindi che una formula si ripeta, dall’altro si assiste a una decisa accelerazione degli eventi rispetto alla proceduralità imposta nei primi numeri della stagione passata: scendono in campo vampiri, licantropi, ridestati, due personaggi già visti e un’unità speciale dell’FBI tutta nuova, dedicata a crimini soprannaturali; Daniel riesce in una manciata di pagine ad affrancarsi dalla condizione in cui lo troviamo a inizio albo e non tarda a riaffacciarsi su uno scampolo del suo passato. Insomma, un’inedita quantità di carne al fuoco, ma la storia rimane leggibile (anche per chi si fosse perso i capitoli precedenti), e non perde equilibrio nemmeno nel finale, che risolve con rapida ferocia la trama e pone il cliff hanger per il prossimo numero.

Lukas Reborn #1: un nuovo giro nella giostra dei ridestati - Lukas_reb_1_img3
Le tavole di sono piene di dettagli, ma non sono mai confuse, grazie a un parco uso del tratteggio volumetrico, sostituito da un bel gioco fra bianchi e neri densi, che tracima dalle didascalie alle onomatopee e ad alcuni elementi dell’ambientazione (come le frequenti gabbie), in bilico fra luce e ombra, in un gioco di negativi e doppi piani.

Nel finale Daniel Standing si riappropria del suo nome. Non di quel Jordan Black che aveva rincorso in un’altra vita, ma dell’alias che si era assegnato. Come se la maschera avesse sostituito l’uomo, in quello che potrebbe essere un interessante gioco di scatole cinesi da seguire nelle prossime puntate. Per il momento, il secondo giro sulla giostra di Lukas promette davvero bene.

Abbiamo parlato di:
Lukas Reborn #1
,
Sergio Bonelli, marzo 2015
94 pagine, brossurato, bianco e nero – 3,20 €

Lukas Reborn #1: un nuovo giro nella giostra dei ridestati - Lukas_reb_4_img3

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio