BreVisioni

Dampyr #180 – Il figlio di Kurjak (Boselli, Statella, Fara)

Dampyr #180 – Il figlio di Kurjak (Boselli, Statella, Fara) - Dampyr180_coverUno dei migliori aspetti di , merito di , è il multiverso nel quale si muovono i personaggi, fonte infinita di spunti per storie e ambientazioni: come la possibilità di derogare, quando necessario per lo sviluppo della trama orizzontale della serie, dal classico impianto narrativo “Harlan vs Maestri della notte”.

In questo numero si punta il riflettore su Kurjak facendo un po’ di luce sul suo tragico passato e riprendendo i fili di un’avventura nel multiverso, avvenuta subito dopo il centesimo numero della serie, che aveva avuto conseguenze importanti per il compagno di avventure di e che in questa riuscita storia – almeno da un punto di vista narrativo – trova nuove basi per interessanti sviluppi futuri.
Da evidenziare anche il ritorno in scena del padre di Harlan, il Maestro della notte Draka, uno dei personaggi più profondi e sfaccettati dell’intera serie.

Altro merito di Boselli è di aver “imposto”, come curatore della serie, una sorta di canone grafico composto da tavole ricche di campiture oscure, ombre e retinature, al quale i disegnatori devono rifarsi. I disegni di e si innestano in questo binario, ma con risultati sufficienti ma senza mai arrivare all’eccellenza.
In un paio di occasioni, le tavole depotenziano notevolmente i passaggi della sceneggiatura, creando confusione nel lettore anziché l’impatto impatto che le trovate narrative sulla carta avrebbero necessitato.

Abbiamo parlato di:
Dampyr #180 – Il figlio di Kurjak
, ,
, Marzo 2015
98 pagine, brossurato, bianco e nero, € 3,20
ISSN: 977159000200250180

Dampyr #180 – Il figlio di Kurjak (Boselli, Statella, Fara) - Dampyr180_01

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio