BreVisioni

Amazing Spider-Man #6 (Slott, Ramos, Pérez e AA.VV.)

Spider-Man 6 Immagine Evidenza

Amazing Spider-Man #6 (Slott, Ramos, Pérez e AA.VV.) - spider-man-6Nello scorso numero, ha introdotto nel cast di due nuovi personaggi, entrambi legati a filo doppio con le origini dell’Uomo Ragno.
Cindy Moon (Silk) è ancora tutta da scoprire: morsa dal medesimo ragno che diede i poteri a Peter, è rimasta rinchiusa in una stanza per dieci anni. Slott sceglie di non incentrare l’intero episodio su di lei, preferendo allargare la visuale su altri comprimari: l’effetto non è del tutto riuscito, aggiungendo troppa carne al fuoco e colpi di scena non pienamente giustificati.
Anche le avventure di Clayton Cole (Clash) si intersecano con quelle del giovane Peter in Diventare un arrampicamuri. In questa miniserie dà sfogo alla sua conoscenza enciclopedica del personaggio. Notevole il lavoro del disegnatore Ramόn Pérez, capace sia di citare stilisticamente Steve Ditko, sia di inserire elementi moderni e ben bilanciati nelle proprie tavole. L’ambivalenza tra passato e presente porta a non far collocare la storia né negli anni ’60 delle storie originali né nel nostro 2015 (1) . Tale elemento è straniante e difficile da gestire, ma viene portato avanti senza troppe forzature.
A chiudere, due storie brevi, semplici stratagemmi per riassumere le gesta recenti di Kaine riallacciandole al suo ingresso nei New Warriors (in “Kaine”) e comprendere fin dove si estende l’imminente minaccia di Morlun (in “Allestimento”).

Abbiamo parlato di:
Amazing #6 ( #620)
Dan Slott, , Ramόn Pérez, Chris Yost, David Baldeon, Giuseppe Camuncoli
– febbraio 2015
80 pagine, colori, spillato – € 3,30
ISSN: 977112422690450620

Amazing Spider-Man #6 (Slott, Ramos, Pérez e AA.VV.) - Spider-man-Learning-to-crawl


Note:
  1. Come è noto, il tempo per i personaggi Marvel scorre in maniera differente dal nostro. Ciononostante, la miniserie in questione in teoria è ambientata tra le pieghe dei primi, classici episodi di Amazing Spider-Man di Stan Lee e Steve Ditko, quindi nel 1963. 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio