BreVisioni

Adam Wild #5 – La terza luna (Gianfranco Manfredi, Antonio Lucchi)

Con La terza luna AW continua sul sentiero dell’avventura e dell’esplorazione del continente nero, con il tono intelligente e maiAdam Wild #5 – La terza luna (Gianfranco Manfredi, Antonio Lucchi) - adam1 banale che è capace di diffondere nella sua narrazione. L’autore questa volta ci trasporta nel Congo della dominazione belga, nazione che per antonomasia rappresenta i crimini perpetrati dagli stati occidentali sull’Africa e le sue popolazioni. Manfredi ci porta a vivere un’avventura in solitaria di Adam ricca di azione, piena di tribù cannibali ed eserciti di colonizzazione, senza però rinunciare al suo sguardo approfondito su aspetti storici e antropologici che gli preme trasmettere. La sua bravura sta nel porsi da un punto di vista neutrale nei confronti del lettore nel momento in cui descrive costumi e usi delle tribù africane, anche barbari, ma troppo distanti dal sentire occidentale.

Mentre nella descrizione dell’agire storico europeo nei confronti dell’Africa, Manfredi non si esime dal  lasciar trasparire il suo giudizio negativo. Ai disegni fa il suo esordio in Bonelli , con uno stile particolare ma pienamente adatto ai toni della storia. Il fumettista sardo, che disegna totalmente in digitale, crea delle tavole che sembrano nascere da uno sfondo nero in cui si ritagliano sfondi e personaggi. Un risultato molto interessante, che a tratti riecheggia da lontano una reinterpretazione della cifra artistica Toppiana. Nota dolente la copertina, dove stavolta non indovina le proporzioni fisiche del protagonista.

Abbiamo parlato di:
#5 – La terza luna
,
Sergio Bonelli Editore, Febbraio 2015
94 pagine, brossurato, bianco e nero – 3,30 €
ISBN: 977238503300350005

Adam Wild #5 – La terza luna (Gianfranco Manfredi, Antonio Lucchi) - adam2

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio