Notizie

Charlie Hebdo in edicola con 5 milioni di copie (in aggiornamento)

unnamed

Charlie Hebdo in edicola con 5 milioni di copie (in aggiornamento) - unnamed2Il giorno dopo la strage che ha decimato la redazione di , Patrick Pelloux – medico del pronto soccorso e collaboratore della testata francese – ha dichiarato che mercoledì prossimo la rivista uscirà comunque. “Come avrebbe detto Cabu, bisogna che usciamo con un giornale ancora migliore. Quindi lo faremo, non so come lo scriveremo, con le nostre lacrime” ha affermato Pelloux alla radio francese France Inter.

La notizia è stata successivamente confermata da Richard Malka, avvocato della testata, aggiungendo che si tratterà di un’edizione speciale di sole 8 pagine (invece delle consuete 16) e con una tiratura di 1 milione di esemplari, al posto dei 60.000 abituali. Lo staff di ha ricevuto aiuto dai gruppi Canal+ e Le Monde, e verrà ospitato dalla redazione di Libération.

Le messaggerie MLP (Messageries lyonnaises de la presse), distributrici di Charlie Hebdo, hanno annunciato che il numero che uscirà mercoledì 14 gennaio avrà una tiratura di ben 3 milioni di copie, al posto del milione precedentemente annunciato (e contro gli abituali 60.000 esemplari); di queste, 300.000 dovrebbero essere spedite in 25 paesi. In Francia invece la rivista verrà distribuita in tutti i 27.000 punti vendita del Paese, contro i 20.000 abituali. Patrick Pelloux, collaboratore della rivista, ha inoltre dichiarato a France Info che il numero verrà tradotto in 16 lingue.

Questa edizione sarà il più possibile “normale” senza essere “commemorativa”, e ospiterà i lavori degli abituali collaboratori del giornale, compresi quelli dei disegnatori vittime dell’attentato.

La linea editoriale verrà quindi rispettata. «I cartelli “Je suis Charlie” vogliono dire che avete il diritto di criticare la mia religione, perché non è una cosa grave», ha dichiarato l’avvocato della rivista Richard Malka. «Non si ha mai il diritto di criticare un ebreo perché è un ebreo, un mussulmano perché è un mussulmano, un cristiano perché è un cristiano. Ma voi potete dire tutto quello che volete, e i peggiori orrori sono stati detti, su cristianesimo, giudaismo e islam, perché, al di là degli slogan, è la realtà di Charlie Hebdo».

ULTIMA ORA – Il numero 1178 di Charlie Hebdo – ribattezzato “dei sopravvissuti” – sarebbe praticamente esaurito in tutta Francia già dalle 10 della mattinata di mercoledì 14 gennaio, facendo registrare lunghe file in tutte le edicole. Per far fronte all’enorme richiesta la tiratura della rivista è stata portata a 5 milioni. Sono intanto già comparse le prime copie di Charlie Hebdo su Ebay, dove viene rivenduto a cifre che oscillano tra 1 e 300 euro.

In Italia il numero speciale è stato distribuito in allegato a Il Fatto Quotidiano. Tutto esaurito anche in Italia, dove con Il Fatto Quotidiano sono state distribuite 260.000 copie; ne sono già in ristampa altre 200.000 che verranno distribuite giovedì.

 

Charlie Hebdo in edicola con 5 milioni di copie (in aggiornamento) - charliehebdo1

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio