BreVisioni

Ultimates #40

di AA VV
Panini Comics, mag. 2009 – 48 pagg. col. spil. – 2,80euro
Penultimo appuntamento con la terza stagione degli Ultimates a firma Jeph Loeb e . La serie ha completamente voltato l’angolo in questa gestione Loeb, rispetto a quanto aveva fatto Millar: addio alle implicazioni sociali, alle psicologie molto ben delineate, alla politica prepotentemente protagonista. Loeb ha deciso di gettare uno sguardo sul lato più supereroistico, ma oramai arrivati ad un solo albetto dalla fine della stagione, si può dire che la scelta non ha pagato. Alcune trovate dello scrittore non sono pessime, ma il tutto è investito da un’aria confusionaria e vagamente rozza. La volontà di shoccare il pubblico si lega a braccetto con scene di spettacolari risse, ma contemporaneamente a personaggi con psicologie poco o per nulla delineate. Speriamo che il finale riesca a redimere il tutto, ma i dubbi a tal proposito sorgono spontanei. Fantastico invece il reparto grafico, con un Madureira davvero in stato di grazia. Forse Ultimates vol. 3 sarà almeno ricordato per le sue potentissime tavole. Un po’ meglio “Ultimates Human” di e Cary Nord, che come Ultimates mostra la sua parte migliore nei disegni dell’ex illustratore di . Ellis aveva svolto un buon lavoro nei precedenti tre numeri della miniserie. Nel finale affretta un po’ i tempi, ma la lettura rimane comunque abbastanza piacevole. (Salvatore Cervasio)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio