BreVisioni

Pluto #1

immagine1-54151

Pluto #1 - immagine1-5415di
Panini Comics, mag. 2009 – 200 pagg. b/n. bros. con sovracoperta – 7,50euro
, talentuoso e pluripremiato autore di “20th century Boys” e “Monster”, riapproda in fumetteria con “Pluto”, omaggio dichiarato all'”Astroboy” di Tezuka, che si annuncia sin da questo primo volume come un’opera di altissimo spessore. Protagonista il detective Gesicht, chiamato a indagare sulle morti del celebre robot Mont Blanc e di Bernard Lange, attivista per i diritti dei robot, apparentemente collegate dal bizzarro modo in cui vengono lasciati i cadaveri. Urasawa dimostra una padronanza assoluta del mezzo espressivo – eccezionali le tavole in cui riesce a rendere, con pochi e poetici tratti, i robot più umani degli esseri umani – e una capacità di rielaborazione dei modelli impressionante. E’ pur vero che qualche passaggio potrebbe risultare un po’ stereotipato e prevedibile ma, dato il livello complessivo dell’opera, si tratta di minimi difetti su cui sorvolare per godersi appieno questo piccolo gioiello. Ci sarà tempo per eventuali rimostranze; per ora solamente plauso per un esordio come non se ne vedeva da tempo. In attesa di una recensione più approfondita, che indaghi magari a fondo i rapporti con l’opera di Tezuka o con i precedenti lavori dello stesso Urasawa, un imperativo categorico: leggete Pluto! (Mattia Signorini)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio