Home > BreVisioni > Iron Man & i Potenti Vendicatori #11

Iron Man & i Potenti Vendicatori #11

di AA VV
Panini Comics, feb. 2009 – 80 pagg. col. spil. – 3,30euro
Dietro la “versione Skrull” di una delle più famose copertine dei Vendicatori di troviamo una storia fondamentale per comprendere i retroscena della misteriosa sparizione di Nick Fury, conseguenza dell’apparentemente insulsa Guerra Segreta di qualche tempo fa. Alex Maleev, col suo segno sporco e graffiante, contribuisce a creare l’atmosfera tenebrosa del complotto, ben ordita da , assai abile nel generare curiosità circa l’identità dei vari agenti Skrull infiltrati. Esito, questo, tutt’altro che banale, considerata la mole di storie con cui il brillante deus ex machina della Marvel è costretto a confrontarsi; e se non tutte le future rivelazioni risulteranno così sorprendenti e qualcosa apparirà forse anche forzato, la tensione narrativa per ora regge bene e i comportamenti dei personaggi paiono convincenti. A seguire due storie di Iron Man, non ancora inserite nelle trame di Secret Invasion. “Con il pugno di ferro” (parte 2 e 3), scritta da Stuart Moore con e ai disegni, non diverte quanto il precedente ciclo degli Knauf, pur continuando sulla stessa falsariga tra il genere spionistico e la lotta al terrorismo. Non diverte perché cio’ che racconta è abbastanza insipido e poco coinvolgente e i disegni – pur discreti – non bastano a risollevare la situazione. In chiusura di sommario una storiella ambientata nel passato che, oltre a essere una curiosità per Marvel Zombi, non è del tutto inefficace nel delineare retrospettivamente i dubbi e le angosce sia di Tony Stark che di Hank Pym, autore quest’ultimo di una gustosa battuta sulle sue varie identità supereroistiche. Non indimenticabile ma gradevole, a firma dello scrittore Dwayne McDuffie e di Michael Avon Oeming, qui solo disegnatore, con uno stile vagamente retro’ che si concilia perfettamente con l’ambientazione temporale. (Paolo Garrone)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.