Home > BreVisioni > Dead nation

Dead nation

di Andrea Gagna e
, 2008 – 80 pagg. col. bros. – 9,00euro
L’invasione italiana delle edizioni BD ha proposto titoli interessanti e soprattutto autori giovani e con tutte le carte in regola per un bell’avvenire; soprattutto, sembrano cercare spazio in quel vasto campo che separa il fumetto d’intrattenimento canonico, a volte ingabbiato dalla serialità e dal pubblico di riferimento, dal fumetto più strettamente “autoriale”, intimista o sperimentale. Ecco quindi fumetti d’azione, ma con uno sguardo personale, alternativo rispetto ai generi. Quest’opera, realizzata da questa coppia di autori arrivati alla finale del Lucca Project Contest 2007, presenta una storia di fantascienza che parla di ribellione e mass media, ambientata in un futuro che trasuda sporco, malavita e decadenza. I testi di Gagna, qui al suo esordio, reggono il colpo, anche se in qualche punto steccano mancando di chiarezza; nel complesso pero’ funzionano e rendono la lettura interessante. I disegni di Mortarino denotano una grande personalita’, sospesi tra le influenze italiane e sudamericane, tra Burchielli e Risso. Un’opera prima di spessore e di prospettiva. (Ettore Gabrielli)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.