BreVisioni

Complotti Notturni

di .
Coconino, 2008 – 128 pagg. col. bros. – 15,00euro
C’e’ da augurarsi che i sogni di . non siano tutti così e che quelli raccontati in “Complotti Notturni” siano solo eccezioni o particolari incubi; infatti l’immaginario onirico da lui descritto è fatto di inquietanti individui misteriosi ed atmosfere opprimenti. Mentre i dialoghi sono quasi assenti, l’autore francese si serve di didascalie per accompagnare il lettore tra le sue fantasie colorate esclusivamente da molteplici sfumature di viola opposto al nero. Descrive così perfettamente le ambientazioni oscure, notturne o i sentimenti di oppressione delle situazioni che vedono spesso David B. stesso scappare da assassini, soldati o nascondersi in luoghi angusti. L’ovvia natura frammentaria ed incompleta del sogno fa sì che i diciannove racconti siano fin troppo brevi o spesso privi di un vero inizio o fine per essere compresi o apprezzati. L’aspetto grafico non corre di pari passo e si può godere di alcuni dei momenti migliori di David B., che affascina sempre con le sue illustrazioni, ma che narrativamente finisce facilmente per opprimere nei suoi racconti più lunghi come “Il Grande Male” o nelle storie brevi spesso manca di efficacia. (Valerio Stive’)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio