BreVisioni

Dylan Dog #262 – L’incendiario

Dylan Dog #262 - L'incendiario - immagine2-4840di e
, lug. 2008 – 96 pagg. b/n bros. – 2,70euro
Ritornano due famosi esponenti della scuola salernitana, in questo 262esimo numero della testata dedicata all’indagatore dell’incubo. Si tratta di Peppe De Nardo (testi) e (disegni) con quest’ultimo che torna al b/n dopo i fasti del colore, visto sui suoi ultimi lavori (il ventennale e il #250). Sarà che ho sempre apprezzato lo stile di De Nardo, ma anche stavolta sono rimasto soddisfatto dalla lettura; la narrazione scorre senza mai annoiare, fitta di misteri e anche di una soffusa sofferenza interiore nei personaggi, tutti traditi dal mondo, in un modo o nell’altro. Dylan non è mai protagonista, nella vicenda, e anzi assume il ruolo e gli atteggiamenti di un pericoloso alias. Alla fine, in ogni caso, la forza d’animo del nostro esce ancora una volta allo scoperto, senza tuttavia cadere in una banale retorica dell’uomo eroico e senza macchia. Se la storia è riuscita, pero’, una grandissima parte di merito va anche a Brindisi; il suo stile pulito e chiaro strega ormai sempre più gli appassionati. Non ci si deve certo stupire che il disegnatore sia ormai una delle colonne portanti dello staff dylandoghiano.(Salvatore Cervasio)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio