Mostre e incontri

Tre serate dense di appuntamen​ti a Cagliari per Nues: mostre, presentazi​oni, incontri e produzioni originali

Comunicato Stampa

Tre serate dense di appuntamenti a Cagliari per la quinta edizione di Nues. Da giovedì 27 a sabato 29 novembre il festival promosso dal Centro Internazionale del Fumetto con la direzione artistica di Bepi Vigna si trasferisce all’Hostel Marina (presso le Scalette San Sepolcro) per proporre un variegato programma di eventi, tra mostre e installazioni multimediali, presentazioni, incontri e, per la sezione “Performing comics”, il debutto di due produzioni originali all’insegna della contaminazione tra linguaggi artistici differenti.Si comincia giovedì (27 novembre) con due iniziative organizzate in collaborazione con l’associazione Amicizia Sardegna-Palestina. LaTre serate dense di appuntamen​ti a Cagliari per Nues: mostre, presentazi​oni, incontri e produzioni originali - unnamed20 prima, alle 18, è l’inaugurazione della mostra (s)Trip to Gaza – Pencils not bombs: in esposizione le riproduzioni di disegni e tavole donate da autori del fumetto e dell’illustrazione italiana per una raccolta fondi a favore dell’associazione Terre des Hommes per contribuire alle spese sanitarie degli ospedali di Gaza.
Lanciata sul web, l’iniziativa vuole offrire un sostegno concreto alle popolazioni palestinesi attraverso la vendita delle opere messe a disposizione dagli artisti che hanno aderito gratuitamente all’operazione: Vanna Vinci, Giuseppe Matteoni, Otto Gabos, Andrea Accardi, Laura Scarpa, Licina Tozzi, Mariana Chiesa, Massimo Giacon, Elfo, Pino Oliva, Cinzia Chigliano, Marino Neri, Mives Manara, Enrico Rambaldi, Emanuele Rosso, Anna Givani, Gianluca Costantini, Cristina Portolano, Pietro Scarnera, Marcella Brancaforte, Fabio Barilari, Luca Pannoli, Enrico Cicchetti, Giovanella Monaco, Annalisa Barnabovi, Valentina Gaglione, Emanuela Cussolati, Mauro Moretti, Marco Petrella, Mabel Morri, Luca Bradotti, Serena Tamburo, Paolo Castaladi, Tommaso Aiello, Nils Dixon, Tommaso di Francescantonio, Elisabetta Decontardi, Giovanni Esposito, Marco Ficarra, Ale Martoz, Anna Biesuz, Minimalab, Francesca Bazzurro, Valentina Murphy, Fabio D’Angelo. I lavori ancora disponibili per l’acquisto si possono ammirare nel sito www.comicout.blogspot.it.Alle 18,30 spazio invece alla presentazione del volume “Filastin. L’arte di resistenza del vignettista palestinese Naji al-Ali“, pubblicato l’anno scorso dall’editrice Eris. Celebre in tutto il mondo per aver creato il disegno di Handala, il bambino sempre raffigurato di spalle, icona della resistenza palestinese, Naji al-Ali è stato uno dei vignettisti più importanti del mondo arabo. Alla sua morte, per assassinio, nel 1987 a Londra, ha lasciato un’eredità di migliaia di vignette: il volume “Filastin” ne raccoglie 175, restaurate in collaborazione con il figlio, Khaled al-Ali, e raggruppate in cinque capitoli a comporre una sorta di reportage storico sulla questione palestinese, ma anche un racconto di vita, una sorta di testamento dell’artista. Interverranno alla presentazione Fawzi Ismail, presidente dell’associazione Amicizia Sardegna-Palestina, e il direttore artistico di Nues, Bepi Vigna.Quest’ultimo firma anche i testi della “Storia dei Sardi e della Sardegna“, la performance teatrale che chiude alle 19.30 (con uno slittamento di mezz’ora rispetto all’orario annunciato in precedenza) la serata di giovedì e che trae spunto da “La Storia della Sardegna a Fumetti” , a cura dello stesso Vigna e Angela Cotza, pubblicata l’anno scorso dal quotidiano L’Unione Sarda in sedici albi a cadenza settimanale. Scritti e disegnati da autori affermati nel mondo del fumetto isolano, ma anche da giovani formatisi alla Scuola del Fumetto di Cagliari, gli albi ripercorrono la storia dell’isola a partire dal periodo neolitico fino ai giorni nostri. Prodotta dal Centro Internazionale del Fumetto, la rappresentazione vedrà in scena l’attore Fausto Siddi, voce narrante, con l’accompagnamento del percussionista Alessandro Atzori e la proiezione delle immagini tratte dall’opera a fumetti e montate da Laura Congiu.

Tutta nel segno di Filiberto Farci la serata di venerdì 28, che si apre alle 19 con una tavola rotonda con Giuseppe Deplano, Paolo Pillonca, Bepi Vigna e Iolao Farci. Alle 20 si replica invece il progetto multimediale “Filiberto Farci e la Sardegna dimenticata“, già presentato il primo di questo mese a Seui, il paese dell’Ogliastra dove lo scrittore e uomo politico nacque nel 1882. Gli scatti fotografici di Laura Farneti, il montaggio video di Riccardo Garau, le musiche originali e sound design di Stefano Guzzetti e la voce narrante di Clara Murtas riprendono le ambientazioni e le suggestioni narrative della novella dell’autore seuese “Il più forte”, dalla raccolta del 1939 “Racconti di Sardegna”.

Tre serate dense di appuntamen​ti a Cagliari per Nues: mostre, presentazi​oni, incontri e produzioni originali - unnamed110Una bambina rapita dai pirati Saraceni sulle coste sarde, viene fatta schiava e venduta come prostituta nel nord Africa; divenuta la favorita del bey di Tunisi, conosce l’amore e la ricchezza. Dopo uno scambio di prigionieri, ormai in vecchiaia, riesce a tornare nella sua isola, ma nel villaggio dove vive, Eltili, si ritrova emarginata, considerata come una strega. Unica superstite della peste, eredita i beni dell’intero paese, ma resta sola finché viene accolta con ospitalità dagli abitanti di Baunei che lei ricambia cedendo loro tutte le sue proprietà, e assurgendo così, dopo la morte, a una dimensione quasi sacra. Questa la leggenda di Maria di Eltili, raccontata da Bepi Vigna in un testo inedito che il festival Nues propone in forma di melologo sabato 29 novembre alle 18 e in replica alle 21, in una produzione del Centro Internazionale del Fumetto di Cagliari in collaborazione con la compagnia Il Crogiuolo: un concerto per voce e pianoforte – protagonisti l’attrice Rita Atzeri e il pianista Alessandro Muroni – dove parola e musica vanno di pari passo, si inseguono, si aspettano, si passano il testimone, accompagnate dalla proiezione delle illustrazioni realizzate appositamente da Stefania Costa.

La serata di sabato è inserita nel calendario di eventi “Ricucire il Mondo – Cagliari contro la violenza” promosso dal Comune del capoluogo sardo in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che ricorre il 25 novembre. A precedere la performance delle 18, un breve incontro con le rappresentanti del centro antiviolenza Donna Ceteris cui interverrà Silvana Maniscalco, presidente dell’associazione. L’ingresso alle due repliche è gratuito ma occorre prenotarsi telefonando al numero 377 41 12 033, oppure tramite mail, all’indirizzo centrointernazionalefumetto@gmail.com, o, ancora, direttamente all’Hostel Marina presso il presidio mostre del festival allestito da giovedì 27 a sabato 29 novembre (giovedì 27 dalle 17 alle 21, venerdì 28 la mattina dalle 10.30 alle 13 e il pomeriggio dalle 17 alle 21, sabato 29 la mattina dalle 10.30 alle 13 e il pomeriggio dalle 17 alle 22).

Rinviata invece la mostra di Graziano Origa Faces“:  inizialmente prevista a partire da giovedì 27 all’Hostel Marina, si terrà invece dal 5 al 20 dicembre al Caffè Savoia (nell’omonima piazzetta del quartiere Marina).

Per aggiornamenti sul programma e altre informazioni utili: www.nues2014.ithttp://nues2014.blog.tiscali.it/

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio