Home > BreVisioni > Il curioso caso di Benjamin Button

Il curioso caso di Benjamin Button

Il curioso caso di Benjamin Button - immagine1-5208di F. S. Fitzgerald, Nunzio DeFilippis, Christina Weir e Kevin Cornell
Guanda, feb. 2009 – 128 pagg. col. bros. – 16,00euro
“Il curioso caso di Benjamin Button”, pubblicato da Francis Scott Fitzgerald nel 1922, è un racconto ricco di spunti satirici su gli usi e costumi della borghesia americana del 1860. Narra il peculiare percorso di vita del protagonista che nasce con l’aspetto di un uomo anziano e si ritrova a ringiovanire progressivamente, percorrendo controcorrente gli avvenimenti storici e la normale parabola dell’esistenza umana. L’adattamento a fumetti, a cura della coppia di sceneggiatori Nunzio DeFilippis e Christina Weir, impegnati sia in casa Marvel che in casa , propone la traduzione della novella originale epurata delle sole parti descrittive, grazie a un leggero lavoro di editing che lascia inalterata la forza e la freschezza della prosa di Fitzgerald; qui ispirata dalle parole di Mark Twain: “la vita sarebbe più felice se nascessimo vecchi e morissimo giovani”. La psicologia di Benjamin, l’incapacità di interagire in modo duraturo con affetti e amicizie a causa del processo di decrescita fisica e mentale, risultano ben illustrati grazie all’efficace codifica fumettistica dell’opera letteraria. Alle matite un ispirato Kevin Cornell, accorto nella rappresentazione espressiva e scenografica grazie a immagini che ricordano una galleria fotografica dei primi del novecento. (Ferdinando Maresca)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.