BreVisioni

Rughe

di Paco Roca
Tunue’, 2008 – 104 pagg. col bros. – 12,50euro
L’essere umano passa la sua intera vita ad accumulare esperienze, conoscenze e ricordi. In un qualche modo sono cio’ che ci identifica e ci permette di vivere. Tra le varie conoscenze c’e’ il sapere che il tempo passa per tutti e che ad un certo punto i più fortunati di noi si ritroveranno vecchi. Eppure tutti, chi più chi meno, temono la vecchiaia come solo si può temere qualcosa di inevitabile ed incognito. E tale paura è ancora più motivata se si nota che con la vecchiaia può arrivare la perdita della memoria, della conoscenza e dell’esperienza. Varie malattie, alcune incurabili, portano esattamente a questi sintomi, col risultato finale della perdita di noi stessi. Se a questo aggiungiamo l’abbandono dei propri cari ne viene fuori un quadro decisamente triste. Paco Roca ci rappresenta tutto questo. Lo fa in modo apparentemente semplice, con la scelta di mettere in scena vicende “normali” mutate dalla sua esperienza personale, come ci dice nella postfazione. Eppure la chiarezza espositiva e la narrazione diretta non lasciano per nulla indifferenti. Un fumetto da leggere. (Michele Quitadamo)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio