Home > BreVisioni > Trigger #1 – I messaggeri

Trigger #1 – I messaggeri

Trigger #1 - I messaggeri - immagine1-5059di e AA VV
, nov. 2008 – 96 pagg. b/n bros. – 2,70euro
Dopo il lungo tragitto di , Ade Capone torna a creare una nuova serie. Trigger non si concentra su un solo protagonista, ma su quattro; questi vivono in paesi lontani l’uno dall’altro e sono diversi per eta’, sesso e professione. Uno studente cinese, un commissario milanese, una guardia di sicurezza a Las Vegas, un ragazzino in Sierra Leone: questo primo albo ce li presenta mentre vengono coinvolti in un quadro più ampio che li collegherà a un solo destino. Un impianto certo non originale, ma su queste pagine Capone appare in piena forma e, anche se in misura minore nel primo quarto, riesce a imbastire dialoghi scorrevoli e una storia tutta azione che coinvolge e incuriosisce; come i primi Lazarus Ledd avevano rielaborato i concetti dei telefilm d’azione con un unico protagonista, salvo poi perdere qualcosa nel tragitto, Trigger riesce a usare il meccanismo della pluralità di personaggi tipica di serial come Heroes o Lost in maniera ottimale. Interessante anche l’idea di affidare ogni parte a un disegnatore diverso: (per il prologo), Matteo Mosca, Sergo Gerasi, Stefano Santoro, Ivan Vitolo. Molto buono questo primo numero, ottimo il progetto della miniserie, che proseguirà con quattro albi bimestrali dedicati singolarmente a uno dei protagonisti, e uno finale che riallaccerà i fili. (Ettore Gabrielli)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.