Home > BreVisioni > Fantastici Quattro #284

Fantastici Quattro #284

di AA VV
Panini Comics, mag. 2008 – 80 pagg. col. spil. – 3,30euro
Fantastici Quattro e’, di questi tempi, la collana che meno risente dei toni iperrealistici e drammatici che caratterizzano attualmente l’universo Marvel. Un po’ perché non è particolarmente collegata con il crossover del momento (World War Hulk) ma soprattutto per la scelta dei toni adottati. Scelta che è particolarmente evidente nelle sceneggiature di Dwayne McDuffie per la serie “Fantastic Four”, con atmosfere leggere e frizzanti nonche’ il recupero dei classici Terribili Quattro. E altrettanto classici, pertanto molto adeguati, sono i disegni del bravo Paul Pelletier. Anche la serie di Pantera Nera è sulla stessa linea, con qualche tocco truce in più, dovuto al coinvolgimento di una delle creazioni più divertenti degli ultimi anni, i letali Marvel Zombi, gestiti con abilità da Hudlin e Portela per raccontare una trama tutta azione. In chiusura continuity in grande evidenza: la She-Hulk di Slott e Burchett è una sorta di viaggio nella storia Marvel, ma il viaggio finisce per essere un po’ stucchevole e prevalere sulla narrazione (invece di fornirle spunti). Anche “Zanne & Artigli”, che vede sempre Slott ai testi, tributa la continuity perché è collegata a una storia pubblicata qualche mese fa: ma oltre a questo e ai disegni di Barreto non appaiono altri motivi di interesse. (Paolo Garrone)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.