BreVisioni

Judge Dredd: Dredd Vs. Death

di John Wagner, e
, 2008 – 112 pagg. b/n bros. – 10,00 euro
Continua la riproposta, da parte della , dei classici inglesi della 2000AD. In questo caso tocca al più famoso dei personaggi di questa casa editrice, Judge Dredd cui anche Hollywood dedico’ un film. Piu’ volte altri hanno provato a proporre le avventure del famoso giudice nel nostro paese, approfittando anche della spinta ottenuta dal film, eppure il riscontro non è mai stato dei migliori. Peccato perché le potenzialità di questo personaggio sono davvero alte e gli autori coinvolti, come in questo caso, di prim’ordine. Per il tentativo di rilancio (sul sito della si intuisce trattarsi di una collana dedicata al personaggio) l’editore punta ad una delle saghe più famose (inedita in Italia) ed emblematiche del personaggio, il suo scontro col Judge Death. La creazione di Death non è di poco conto visto che spinge all’estremo il concetto di lotta al crimine cui i giudici sono chiamati: solo i vivi commettono crimini, quindi è la vita stessa ad essere dichiarata reato. Ma il vero potere delle storie di Dredd è nell’ambientazione e nel modo di reinterpretare il mondo in cui viviamo camuffandolo da fantascienza. In definitiva spero che questo volume ottenga il meritato successo e spinga l’editore romano a proseguire nella riproposta delle storie del giudice più famoso del regno unito. (Michele Quitadamo).

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio