BreVisioni

L’Uomo Ragno #486

immagine1-47671

L'Uomo Ragno #486 - immagine1-4767di AA VV
Panini Comics, mag. 2008 – 80 pagg. col. spil. – 2,80euro
Termina Back in Black di Straczinsky e Garney: Peter si rende conto di essere diventato quello che non avrebbe mai voluto essere: un criminale. Lo scrittore si è preparato soprattutto le basi per One More Day in questa saga, anche se continua a non convincere in pieno questa nuova versione dell’Uomo Ragno incattivito e violento. Garney saluta Amazing Spider-Man con una prova tutt’al più sufficiente. Lasciano anche Aguirre-Sacasa e Crain, gli autori della storia proveniente da Sensational Spider-Man che occupa il secondo slot della testata: questa storia è l’ennesima rivisitazione della vita di Peter, ma introduce un personaggio divino che potrebbe essere interessante per i successivi sviluppi. Per il resto molta retorica, e disegni di Crain che dopo un po’ stancano. La testata propone anche un What if? firmato da Jeff Parker e Paul Tobin (testi) e Clayton Henry (disegni) abbastanza simpatico e con un Peter in linea con quello di questo momento storico (e da questo punto di vista, scelta azzeccata della Panini di pubblicarlo su questo numero) e i soliti, divertenti, Pocket Marvel di Chris Giarusso. Si attende One More Day per i successivi sviluppi. (Salvatore Cervasio)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio