Mostre e incontri

Il 28, 29 e 30 Novembre torna “CombatComi​cs”, il festival del fumetto di denuncia e realtà

Comunicato Stampa

Il 28, 29 e 30 Novembre torna, più Combat che mai, il festival del fumetto di denuncia e realtà della città di Livorno.

Nel cuore del quartiere Venezia, al TeatrofficinaRefugio, si terrà la terza edizione del Combat Comics. Si parlerà di ambiente, di scienza e di Il 28, 29 e 30 Novembre torna "CombatComi​cs", il festival del fumetto di denuncia e realtà - combateditoria indipendente, ma anche di corpi, libertà e sessualità consapevole. In un’epoca in cui si vogliono liquidare le utopie, c’è chi resiste disegnando scenari alternativi e tracciando direzioni contrarie. Durante tre intensi giorni di dibattiti, interviste e presentazioni, autori ed editori racconteranno perché e come hanno fatto del fumetto il loro quartier generale di resistenza sul contemporaneo.

Non esiste narrazione plausibile se non quella condivisa: è questo il presupposto che animerà ogni appuntamento del festival, dalle lezioni orizzontali di Fare E Disfare il Mondo: laboratori di fumetto d’emergenza, ai tavoli di discussione dove ogni giorno si incontreranno e confronteranno i tanti ospiti, per ribadire come ad oggi non esista mezzo espressivo più adatto del fumetto per costruire nuovi immaginari.

Anche quest’anno il festival rappresenta un’occasione imperdibile per scrittori e disegnatori: Laura Scarpa, Daniele Caluri, Emiliano Pagani, Tuono Pettinato e Lucia Biagi coordineranno le lezioni pomeridiane sulla narrazione disegnata, svelando alcuni dei loro segreti per la creazione di storie brevi e personaggi eccezionali. Durante questi workshop un’attenzione particolare sarà rivolta a temi sociali e di attualità, con l’obiettivo di costruire strisce e vignette d’emergenza.

Si parte venerdì 28 alle 15.30 con i Combat workshop, i laboratori gratuiti del festival che saranno inaugurati da una masterclass di Laura Scarpa sullo  storyboard. A seguire, alle 18.30, il primo Comictalk! La sceneggiatura selvaggia che vedrà protagonista COMICOUT con le sue “Lezioni di Fumetto” e Simone Cortesi e Francesco Niccolini con la presentazione di “Aspettando il vento” (Beccogiallo), il fumetto ambientato a Torre Guaceto, parco naturale minacciato pericolose politiche ambientali della Regione Puglia. Durante l’incontro, arricchito dalle incursioni musicali di Ryan Spring Dooley dei Little Pony, il T.O.R. si collegherà in diretta con il comitato di difesa del parco #SaveTorreGuaceto. Alle 20 Drink’nDraw: live painting di Laura Scarpa su dj set di Aimone Bonucci. La serata continuerà in teatro con lo show Graphic Frusciante. Dalla graphic novel al film di Federico Frusciante.

Il laboratorio pomeridiano del sabato sarà diretto da Daniele Caluri e Emiliano Pagani, in arte i Paguri, geni locali del fumetto di satira, autori di Don Zauker che dalle 18.30, parteciperanno al tavolo Splendori e miserie dell’autoproduzione” assieme a Claudio Calia, autore di “Piccolo Atlante Storico Geografico dei Centri Sociali Italiani” (Beccogiallo) e a Sara Pavan, autrice de Il potere sovversivo della carta (agenziax). Tra gli ospiti anche i ragazzi del BORDA!FEST, il contro festival dell’ultimo LuccaComics&Games, e Andrea Z Poli di Crossover Gangbang. Alle 20 Spring’n’Tramway, disegni dal vivo con Ryan Spring Dooley e La Tram accompagnati dalle improvvisazioni al piano di Claudio Laucci. Alle 22 la sala del Teatrofficina Refugio ospiterà l’anteprima nazionale di Stripped il documentario curato da Frederick Schroeder, che racconta l’evoluzione del rapporto sempre più difficile tra gli autori di fumetti e la stampa.

Tuono Pettinato e Lucia Biagi offriranno l’ultima lezione pomeridiana dedicata alla costruzione e alla sintesi grafica dei personaggi. Gli autori parteciperanno anche alla presentazione delle 18.30 con “OraMai” il fumetto di Tuono Pettinato pubblicato da Comics&Science e voluto dal CERN e “Punto di fuga” (Diábolo Edizioni) la graphic novel di esordio di Lucia Biagi. Presenti al tavolo anche la attiviste e gli attivisti dei Conigli Bianchi che presenteranno il loro nuovo progetto di fumetto d’emergenza. Alle 20 al via il Karaokomics, un reading open mic di fumetti vagamente anarchico. Nel gran finale fumettisti ospiti e spettatori si ritroveranno nel ring per la ComicBattle: in palio la possibilità di disegnare il manifesto dell’edizione 2015 del festival.

Nel foyer del teatro, mercatino di fumetti, il sempre più appetitoso AperiCombat, da quest’anno anche vegano, mostre ed installazioni.

Per info Workshop e Comic Battle
Tel. 3289674851
https://www.facebook.com/events/868344916531714/?ref=22
https://www.facebook.com/combatcomics?ref=bookmarks

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio