BreVisioni

Wolverine#215

di AA VV
Panini Comics, dic. 2007 – 80 pagg. col. spil. – 3,30euro
La serie dedicata all’artigliato mutante canadese, arrivata al 215esimo numero, è attualmente quella che fatica di più a presentare una omogeneità di storie. Infatti la testata statunitense Wolverine non riesce a trovare un traghettatore e continua a presentare molte mini-serie o episodi singoli totalmente slegati tra loro. Ecco in questo numero, dopo il (breve) ciclo di Guggheneim & Ramos l’ennesimo fill-in, stavolta ad opera di Williams & Campbell. Una storia godibile, ma niente di più, in attesa dell’avvento di Loeb & Bianchi (soprattutto dei disegni di quest’ultimo). Meglio Wolverine Origins di Way & Dillon, anche se la trama ha un ritmo un po’ lento, ma si nota comunque il gran lavoro dello scrittore, impegnato in questo numero a riallineare la sua testata con la continuity Marvel post-Civil War. Poi un nuovo capitolo di una storia di Nightcrawler, un’avventura di due anni e passa fa, che ha il solo merito di presentare i bei disegni di . I Wolvie-fan sperano in tempi migliori. (Salvatore Cervasio)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio