BreVisioni

Parque Chas

immagine2-43011

Parque Chas - immagine2-4301di e
, nov. 2007 – 160 pagg. b/n bros. – 15,00euro
Vertiginoso. Denso e torbido Noir. Il Barreiro che t’aspetti con una storia mozzafiato e serratissima, il Risso che non t’aspetti: chiaroscuri e tratto sfumato, la sorpresa di un grande disegnatore che rimane grande anche se non sembra proprio lui, qui è molto più “argentino”, vicino a ma più morbido. Una storia, come detto piena di mistero e di giallo, ambientata nei misteriosi vicoli del quartiere, poco raccomandato, di Parque Chas, a Buenos Aires. Qui accadono cose misteriose e inquietanti, spariscono persone e compaiono mostri. Il fantastico e la fantascienza, come usanza dei fumetti argentini, sono più reali della tragica realta’. E la ricordano, condannano e denunciano seppure, per forza di cose, non esplicitamente. Ma ci vuole poca fantasia a capire lo stesso. E allora le tragiche morti e le scomparse, gli alieni crudeli e i mostri impossibili, assumono tutti l’ombra dalla coscienza tradita di un popolo e della sua sofferenza acquisita nel cuore, nei chiaroscuri, e nei dialoghi.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio