Home > BreVisioni > L’Uomo Ragno #480 – Back in Black

L’Uomo Ragno #480 – Back in Black

di AA VV
Panini Comics, 28 feb. 2008 – 80 pagg. col. spil. – 2,80euro
Purtroppo l’Uomo Ragno e’, tra i personaggi di spicco, quello che meno si è giovato dei benefici del lifting di Civil War all’Universo Marvel. Il personaggio ha, ovviamente, potenzialità enormi ma l’editore pare impegnarsi di meno nei suoi confronti, quasi che potesse vivere di rendita (anche per merito e a causa dello strepitoso successo mondiale dei tre film). Nemmeno il ritorno di , autore di splendide storie del personaggio negli anni 80, risolleva la situazione, anzi. Mentre il suo ritorno su X-Factor è assai riuscito, qui la penna dello scrittore ha perso smalto e si produce in storie sciape, di poco spessore. Qualche buona battuta qua e là e nulla più. Disegni non proprio strabilianti di Todd Nauck. Giusto una curiosità la storia con gli agenti dell’Atlas, seppur brillantemente confezionata da Jeff Parker e Leonard Kirk: scorre via piacevolmente ma senza lasciar nulla. Decisamente altra qualità per i Thunderbolts di Ellis e Deodato Jr. Lo scrittore inglese è in gran forma e traccia quella che è probabilmente la strada da seguire per sfruttare appieno quanto seminato con Civil War: prendere gente con superpoteri (buona o cattiva che sia) e proiettarla in dinamiche da “vita reale”, con intrighi politici, complotti per il potere e umane meschinita’. (Paolo Garrone)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.