BreVisioni

Rat-Man #63 – +1 (Ortolani)

di
Panini Comics, nov. 2007 – 72 pagg. b/n bros. – 2,50euro
Termina in questo numero la parodia di 300, la famosa graphic novel di a cui dedica questa sua ultima fatica ratmaniana. Piu’ che una parodia, l’albo è pero’ una riscrittura dell’opera stessa, un omaggio ad un autore che Ortolani sicuramente apprezza molto. Una riscrittura non esente da momenti di comicità e di messa in ridicolo di personaggi (Serse su tutti), visto che rimane una testata comica, ma Ortolani mostra un rispetto per l’opera che mai si era visto prima, soprattutto nella figura di Leonida il cui spessore rimane eroico come nell’opera di partenza. E nel finale, abbastanza emozionante, anche il pavido /Skrotos riesce a rialzare la testa, e a ritagliarsi un pezzo di storia. A tirare le conclusione, pero’, si deve dire che ne è uscito un ibrido di comicità ed epicità che appare un po’ forzato alle volte, in cui la voglia di rispetto verso l’opera ma anche quella di fare ridere stridono, fino alla decisione finale di regalarci un finale totalmente (beh, quasi, guardate i poveri coniglietti) epico. Ma il fatto di voler contemplare insieme due lati della narrativa come la comicità e l’epicità non escludono comunque grasse risate per il pubblico (alcuni momenti sono davvero esilaranti), ne’ di emozionarsi con le gesta degli eroi spartani. E qui sta la bravura di Ortolani. (Salvatore Cervasio)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio