BreVisioni

Capitan America – Morte di un eroe #2 (di 3)

di Jeph Loeb, . e David Finch
Panini Comics, gen. 2008 – 48 pagg. col. bros. – 3,00euro
Confesso di avere provato un certo timore nel vedere il redivivo Occhio di Falco e il recente scomparso Steve Rogers nel primo episodio dell’albo. Confesso altresì che la storia mi ha piacevolmente sorpreso, ben narrata da Loeb e splendidamente illustrata dal solito Romita Jr. Non so se il merito sia di Straczynski, ideatore del concept di base, ma il confronto tra Clint Barton e Tony Stark è ben gestito e, se si soprassiede alla facilità con cui due Giovani Vendicatori riescono a mettere fuori gioco l’armatura di Iron Man, la vicenda conferisce credibilità e spessore a due personaggi non facili da gestire come i due eroi in questione, considerati i loro recenti sviluppi . Discorso completamente opposto per il secondo episodio, protagonista l’Uomo Ragno: ennesimo inizio con Peter di fronte alle tombe dei suoi cari che ricorda l’ormai abusata frase “Da un grande potere derivano grandi responsabilita’”; ennesima storia banale di cui si poteva fare tranquillamente a meno. Ben vengano i tanto criticati stravolgimenti voluti da se serviranno al ripensamento di un personaggio le cui avventure necessitano più che mai di essere svecchiate. (Mattia Signorini)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio