Interviste

Alle porte di Lucca C&G 2014: 6 domande alla BookMaker Comics

download (1)

Protagonista del giorno la BookMaker Comics, nelle persone di  e

Cosa significa, per un editore, partecipare e prepararsi per Lucca Comics?
M: Molto stress: correre di qua e di là per stare dietro alle stampe, agli autori, alle persone che stanno dietro alla preparazione degli albi e a se stessi…
Alle porte di Lucca C&G 2014: 6 domande alla BookMaker Comics - 10471009_848441025166551_4607281830212483708_oMa allo stesso tempo è una preparazione che ti porta ad affrontare la più grande fiera che abbiamo in Italia ed i suoi pieni 4 giorni di attività.
S: Lavorare molto e sodo per fare in modo di arrivare all’appuntamento con Lucca Comics al 100% delle proprie possibilità.

Diteci uno dei motivi per cui ogni anno si è felici di partecipare al e quale invece l’aspetto del quale si farebbe volentieri a meno?
M: Partecipare a Lucca ti da sempre una grande soddisfazione, soprattutto per l’impatto che si ha dal pubblico e la grande soddisfazione. Mentre invece farei volentieri a meno della violenta claustrofobia che Lucca mi crea.
S: Sono felice di partecipare a Lucca per la visibilità e l’approccio con i lettori che si ha ogni anno. Sono meno felice invece di starmene dieci ore al giorno seduto e dover andare in bagno nei cessi chimici.

Alle porte di Lucca C&G 2014: 6 domande alla BookMaker Comics - 10464285_829503090393678_7936366392655526452_n
Quali sono le novità che voi della BM Comics porterete a Lucca Comics?
Ce ne parlate un po’ nel dettaglio?

M: A Lucca Comics verranno portate ben 4 novità, che già potete trovare sul catalogo Anteprima: DSA – DOPAMINA SEROTONINA ADRENALINA, SILENCE OF GOD, THE FUCKING FROGMAN – BEFORE YEAR ZERO e WHO WILL SAVE THE WORLD.
Alle porte di Lucca C&G 2014: 6 domande alla BookMaker Comics - 10471603_856828207661166_6437135967073199086_oAllora: DSA è una storia scritta da me quando vivevo in Canada ed è un chiaro omaggio a quei bellissimi periodi che ho passato in Ontario, ed abbiamo la grandissima fortuna di avere la cover esclusiva disegnata da Riccardo Burchielli.
Poi abbiamo SILENCE OF GOD, sempre scritto da me e disegnato da Stefano, con i colori di Mattia Martini; qui affrontiamo un tema molto più vicino alla vendetta rifacendoci a tematiche affrontate a suo tempo dal grande “Il settimo sigillo” e tramutate in un hard boiled moderno.
THE FUCKING FROGMAN è un rilancio invece della serie che già avevamo con la BookMaker Comics, che abbiamo tirato giù con un piccolo prequel che darà vita al reboot con ai disegni Stefano e ai colori il bravissimo Marco Pagnotta.
Ultimo, ma non per importanza, abbiamo il primo fumetto che sigla la collaborazione tra la nostra realtà editoriale con gli Stati Uniti ed è WHO WILL SAVE THE WORLD che sigla una collaborazione con la Darkslinger Comics; questo albo autoconclusivo parla di zombie e della Prima Guerra Mondiale affrontata dalla visionaria follia truculenta di Stefano.

Alle porte di Lucca C&G 2014: 6 domande alla BookMaker Comics - 1555337_829503100393677_5630757865408010529_n-e1413807966678

Siamo ormai quasi a fine anno: anche se l’appuntamento di Lucca Comics e il Natale devono ancora arrivare, che bilancio potete trarre da questo 2014 come casa editrice?
S: Direi evolutivo, la casa editrice ha passato (come tutti) periodi belli e periodi brutti, e il 2014 lo vedo come un’evoluzione positiva ed un lasciare a terra alcuni pesi che ancoravano questa realtà, a mio avviso estremamente innovativa, ancorata al suolo.
La BookMaker Comics è pronta da questo 2014 a dare il suo 1000 per 1000!

Alle porte di Lucca C&G 2014: 6 domande alla BookMaker Comics - 10373655_829503130393674_6898079918530829331_n

Con che occhi e quali prospettive guardate al 2015?
M: Molto positivo e pieno di speranza per una crescita della nostra casa editrice, è stato un 2014 di cambiamenti e i cambiamenti sono sempre un po’ violenti… cambiamenti che hanno portato a qualcosa di migliore e che sicuramente porteranno a qualcosa di ancora meglio.
S:  Come ho scritto sopra, il 2015 sarà un anno in cui la casa editrice non avrà più a che fare con le zavorre che ha avuto in passato, quindi un anno pieno di occasioni positive!

Domanda fair-play: se doveste consigliare un fumetto di un’altra casa editrice, quale sarebbe?
M: Come fumetto straniero Ragemoor della Dark Horse, mentre in Italia ho comprato di recente alla mia ragazza “Un lungo cammino” dei ragazzi di Mammaiuto… Consiglio quello!
S: Mmmm… Marshal Law.

Alle porte di Lucca C&G 2014: 6 domande alla BookMaker Comics - 10639593_874527372557916_3566444999239475887_n

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio