BreVisioni

Sciò (Vaccarello, Argnani)

di ,
Mondadori, 2007 – 239 pagg. b/n bros. – 8,40euro
Giornalista, docente di “Media e orientamento sessuale” a Bologna e Urbino, curatrice di rubriche sulla sessualità su “Il salvagente” e “L’Unita’“, Delia Vacarello ha raccolto le testimonianze di tanti ragazzi alle prese con la scoperta della loro identita’, sentimentali e sessuali, come già in “L’amore secondo noi“. La differenza, questa volta, la fa il fumetto: con i freschi disegni della brava (vista con “Strane convivenze” su Brand New! della Free Books), rielabora le storie vere che ha avuto occasione di conoscere e sentire raccontate, magari in forma anonima, cercando di creare una sorta di guida al rispetto della propria sessualità e all’abbandono dei pregiudizi. Se l’operazione in se’ è a forte rischio moraleggiante, il risultato è invece ben fatto, privo di retorica ma arricchito dalla quotidianità dei protagonisti: gli amici, i genitori, le paure, le vergogne, lo stupore nello scoprire come l’amore possa avere tante facce, non sempre facili da accettare. Le parti meno convincenti sono forse quelle introduttive a ogni raccontino, dove il linguaggio sembra un po’ troppo melenso, ma il messaggio finale del volume è reso con efficacia e semplicita’. (Ettore Gabrielli)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio