Nuvole di celluloide

Nuvole di Celluloide: The Flash, Gotham, Stan Lee’s Mighty 7

Nuvole di Celluloide: The Flash, Gotham, Stan Lee's Mighty 7 - flashlogo-e1408775331340

Nella settimana appena trascorsa ha finalmente fatto il suo esordio, sugli schermi del network The CW, il serial sul velocista scarlatto interpretato da Grant Gustin. In una lunga intervista concessa nei giorni scorsi a CBR, i produttori esecutivi , e il CCO di Dc Entertainment , hanno parlato di quello che aspetterà il pubblico in questa prima stagione dello show, sottolineando che questi, molto più di altri serial, abbraccerà lo stile supereroistico con tutto il cuore.

Questo show, più di ogni altro spettacolo in circolazione, abbraccia completamente la tradizione dei supereroi – ha dichiarato un entusiasta Johns – Non c’è riluttanza da parte di nessuno. Siamo tutti concentrati su questo. Questo è lo show più fumettistico che sia mai stato fatto.

Anche se è uno spin-off, non è necessario aver visto un minuto di ‘Arrow’ per apprezzare appieno dell’episodio pilota di ‘’, e godere di quel mondo – ha invece aggiunto Kreisberg, nell’evidenziare come la serie riesca a distaccarsi dallo show da cui tutto ha avuto inizio.

Per me, penso che la cosa più soddisfacente di questo show, e ci sono un sacco di cose soddisfacenti al suo interno, è che ti fa sentire nello stesso modo in cui ti sentivi da bambino quando leggevi un fumetto – ha dichiarato Berlanti – Penso ci siano tonnellate di show basati sui fumetti in televisione in questo momento, e siamo abbastanza fortunati a farne un altro, ma non tutti hanno questa carica emozionale.

Berlanti ha poi affrontato uno dei temi principali del serial, scaturito dagli eventi narrati nel pilot, ovvero l’incidente all’acceleratore di particelle e le conseguenze che questi avrà su molte persone di Central City. Il produttore esecutivo, ha tenuto però a sottolineare che la presenza di metaumani non inflazionerà lo show, come accaduto per esempio anni fa con Smallville, tenendo anche a confermare che non tutti coloro che avranno poteri saranno dei villain.

Siamo consapevoli che non tutte le persone colpite dall’acceleratore di particelle saranno dei villain. A volte è così, a volte ci sarà qualcuno che è buono, a volte c’è un cattivo che – nel caso di Captain Cold – non è stato interessato da quell’evento in particolare. Non vogliamo che il pubblico guardi la stessa cosa ogni settimana.

Per quanto riguarda proprio Captain Cold, interpretato dall’attore di Prison Break Wentworth Miller, , da sempre un fan del criminale, ha spiegato nel dettaglio come è stato reso il gelido villain sul piccolo schermo.

Guardiamo molto a De Niro in ‘Heat’. Si tratta di un tizio che sceglie i suoi lavori con molta attenzione, e improvvisamente c’è qualcosa di nuovo in città [Flash – ndr], e deve cambiare il suo approccio. Deve capire come affrontare questa nuova minaccia a Central City. E’ tutto inerente la sua evoluzione e il sopravvivere nel nuovo ordine mondiale. Non ha intenzione di usare le pistole, quindi utilizza qualcosa di un po’ più forte.

Nuvole di Celluloide: The Flash, Gotham, Stan Lee's Mighty 7 - GOTHAM_CAROUSEL_DESKTOP_1400x386-carousel-1400x386-e1413015962263

Gotham

Intervistato nei giorni scorsi da CBR, l’attore ha nuovamente parlato del ruolo di Oswald Cobblepot, il futuro Pinguino, da lui interpretato nel prequel della Fox, fornendo alcuni curiosi aneddoti circa l’audizione, che egli ignorava riguardasse un serial sul mondo di Batman.

All’audizione ho recitato una scena finta con dei finti nomi dei personaggi. Non mi era stato detto il nome del progetto. Non mi è stato rivelato fino alla sera prima, quando il mio agente mi ha chiamato e ha detto, ‘Oh, a proposito, questo è il giovane Pinguino ed è la storia delle origini di Batman’. Ero un po’ frastornato, ma mi ero già preparato così sono andato e ho fatto l’audizione, e ha funzionato. E quando ho letto la sceneggiatura, tutto è venuto insieme in un modo così brillante. Lo script del pilot è stato uno dei migliori che io abbia mai letto.

L’attore ha poi sottolineato come una delle cose principali che lo hanno colpito circa Oswald sia il tentativo di rendere il personaggio molto più umano di quanto si sia visto in passato.

Quello che mi ha colpito è il fatto che stiamo cercando di portare un po’ di vero pathos umano a questo personaggio fantastico e a questo fantastico mondo, cercando di evitare un personaggio bidimensionale in stile Snidely Whiplash [villain apparso nei cartoons di Rocky & Bullwinkle – ndr]. Sono in ottima compagnia. Tutti quanti, da Bruno [Heller] a ogni guest star che ospitiamo, è come se facessimo parte di un sogno. È incredibile.

Taylor ha poi parlato dell’attrice , che nel serial interpreta la madre del giovane Pinguino, sottolineando come il rapporto con la madre sveli un altro lato del personaggio.

Sono stato un suo fan per anni, e la connessione che abbiamo personalmente e professionalmente è molto cara al mio cuore -ha detto Taylor – Quelle scene si distinguono per me, perché è un momento in cui il Pinguino non è concentrato a tramare qualcosa. Voglio dire, lui lo fa costantemente, ma per un po’ può abbassare la guardia. E’ così gratificante mostrare un altro lato di lui, e lei è una tale attrice brillante. Devi solo perderti nei suoi occhi quando lesei seduto di fronte.
Hanno una relazione straordinariamente stretta. Guardando alla storia dei fumetti, era un ragazzino vittima di bullismo che non ha mai avuto amici. Lui era solo e non aveva coetanei su cui poteva contare. Così ha trovato un sacco di amici nella figura di sua madre.

L’attore ha poi spostato l’attenzione sul lavoro compiuto assieme agli altri membri del cast, tra cui Jada Pinkett Smith, che nel serial interpreta Fish Mooney.

Ogni volta che posso lavorare con Jada è un’esperienza incredibile. Non ho mai lavorato così intimamente con una star del suo calibro e del suo talento. Nel pilot, quando interagiamo nella stessa scena, ero così nervoso. Ognuno ha idee sbagliate circa le persone prima di incontrarle, ma lei era così aperta e così impegnata nel suo lavoro. Non c’era ego ma solo braccia aperte. Lei era lì e pronta a recitare. Questo è il sogno di ogni attore. Vuoi essere con qualcuno che è impegnato ed entusiasta del progetto come lo sei tu stesso.

Per quanto riguarda invece il futuro di Oswald, e come arriverà ad abbracciare completamente il suo ruolo e il soprannome che odia, Taylor ha spiegato:

Più scopre il proprio potere in sé, più credo inizierà a fare suo quel nome. E’ sempre stato chiamato così, per lui è stata una tortura tutta la vita, ma sta raggiungendo un punto in cui pensa ‘Se mi chiamano in questo modo, ho intenzione di abbracciare questo nome e usarlo. Non ho più intenzione di essere una persona vile’. Penso che sia questo il percorso che sta facendo il Pinguino.

Infine, guardando alla sua carriera come attore e al ruolo che sta interpretando, Taylor ha parlato della ovvia pressione nel misurarsi con un personaggio che ha 75 anni, guardando però ai lati positivi di questa esperienza.

Sarei un robot se non sentissi una certa pressione, questo è al di sopra e al di là di tutto ciò che ho fatto finora nella mia carriera. Il mio obiettivo era solo avere l’assicurazione sanitaria, e ogni cosa al di là di questo sarebbe stato fantastico. Poi ti ritrovi in questo ruolo, con un pubblico incredibilmente intelligente e devoto, così naturalmente voglio soddisfare le aspettative di tutti e sperare di superarle. Anche grazie a Bruno Heller e Danny Cannon [il regista], ho fiducia in loro e mi sento così bene nelle loro mani. Sono così intelligenti e sanno esattamente dove sta andando questo show che non ho paura che le persone restino deluse. Sono eccitato per le persone che iniziano a vedere elementi nuovi su questi personaggi che hanno fatto parte della cultura popolare per 75 anni.

Continuano nel frattempo le riprese dei nuovi episodi del serial. Staten Island Advance informa che la lavorazione nei giorni scorsi si è tenuta a Staten Island, per la precisione al Bayley Seton Hospital, che nello show sarà il manicomio criminale di Arham.
Altre sequenze sono state realizzate a Brooklyn e hanno visto sul set il protagonista nel ruolo di James Gordon, e per la prima volta l’attore Nicholas D’Agosto in quello di Harvey Dent.

Mighty 7

Genius Brands International Inc., una società per il brand globale dedicata a fornire ‘contenuti con uno scopo’ per un pubblico di ragazzini, si è assicurata un alto numero di vendite nel settore home entertainment e dei network internazionali per ’s Mighty 7, il film animato sul super eroe con un cast all-star che include Lee stesso. L’annuncio è stato fatto dal Senior Vice President di Genius Brands International Andrew Berman.

La base globale di fan per Stan Lee è sicuramente una fortuna per “Stan Lee’s Mighty 7” che può vantare acquirenti del programma in tutto il mondo – ha detto Berman – Questo film è molto coinvolgente e garantisce tanta azione e avventura non stop, accompagnate da messaggi positivi e stimolanti, compreso il valore del rispetto e della gentilezza e quanto sia importante giudicare una persona sulla base delle azioni piuttosto che basandosi sull’aspetto. I bambini amano le lezioni su ‘come essere un super eroe’ fornite da Stan Lee in versione animata; i genitori apprezzeranno i modelli positivi e i network sono desiderosi di offrire al loro pubblico un film in cui tutta la famiglia potrà divertirsi.

Tra le emittenti desiderose di condividere Stan Lee’s Mighty 7 con i loro spettatori ci sono Discovery Channel in India; Danish Broadcasting Corporation (DR); Workpoint della Thailandia; GMA nelle Filippine e Imagine Media in Israele. Come precedentemente annunciato, il film è stato concesso in licenza a ABC Australia e a Hub negli Stati Uniti, con un debutto all’inizio di quest’anno.
Genius Brands International ha anche concluso le vendite del film per l’uscita nel settore dell’home entertainment con Unidisc del Canada (solo per il Canada di lingua francese), Australia Beyond Home Entertainment e la tedesca Edel AG. e Cinedigm.
In , Lee interpreta una versione animata di se stesso, un leggendario creatore di supereroi, che insegna a un equipaggio di prigionieri alieni e i loro carcerieri, che precipitati sulla Terra, come lavorare insieme e usare i loro poteri per essere supereroi . Ogni supereroe alieno ha i suoi poteri e punti di forza, che aggiunge una abilità in più per il gruppo nel combattere i nemici.

Nuvole di Celluloide: The Flash, Gotham, Stan Lee's Mighty 7 - stanleemighty7

Dentro la Bat-Caverna con OTOY

Warner Digital Series, DC Entertainment e la società pioniere degli effetti visivi OTOY hanno annunciato il lavoro su un innovative coinvolgente esperienza di intrattenimento che vedrà la Bat-Caverna dall’acclamata Batman: The Animated Series portata alla vita attraverso un video olografico interattivo per display di realtà virtuale. L’esperienza narrativa interattiva offrirà ai fan l’opportunità di esplorare il mondo di Batman come mai prima, permettendo loro di sentirsi dentro l’universo stilizzato dello show su dispositivi come il Gear VR Samsung GALAXY, il Oculus Rift.

Stiamo esplorando modi nuovi ed entusiasmanti per raccontare storie e condividere esperienze con il pubblico di tutto il mondo e siamo entusiasti di lavorare con OTOY su questo adattamento da Batman: The Animated Series – ha dichiarato Sam Register, presidente di Warner Bros. Animation e Warner Digital Series.

Warner Bros. è sempre stata all’avanguardia della tecnologia e dell’intrattenimento, esemplificato anche oggi nella sua collaborazione con OTOY nel portare questa esperienza su Batman: The Animated Series ad un nuovo pubblico attraverso il video olografic0 – ha detto Jules Urbach, fondatore e CEO di OTOY – Siamo entusiasti di essere parte di questo progetto. Il nostro lavoro con la Warner Bros. convalida l’enorme potenziale della realtà virtuale come un nuovo mezzo cinematografico.

Nuvole di Celluloide: The Flash, Gotham, Stan Lee's Mighty 7 - batman-animated-series-e1413013515919

Cinebrevi

E’ morto nei giorni scorsi, all’età di 84 anni, l’attore Geoffrey Holder, che interpretò il ruolo di Punjab nel film Annie, basato sulla striscia di Harold Gray.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio