BreVisioni

Tomie

immagine2-38081

Tomie - immagine2-3808di Junju Ito
, 2006 – 264 pagg. bros. b/n – 10,00euro
è un classico dell’horror a fumetti in Giappone; la Hazard inizia con questo volume a proporne l’opera in Italia. Tomie presenta molto dell’atmosfera malsana e opprimente che ha portato alla ribalta negli ultimi anni l’horror cinematografico orientale. Protagonista è una ragazza che nasconde un terribile segreto, capace di ammaliare gli uomini fino a costringere loro ad ucciderla; ogni morte vede Tomie ritornare nuovamente e nuovamente ancora, moltiplicarsi e diventare più feroce. Se nel finire le storie diventano decisamente efficaci nel creare una sensazione di paura, dovuta anche a un crescendo di vicende crude e orribili, l’inizio soffre di una chiara mancanza di progettualita’. Come ammesso dall’autore stesso, la serie è stata portata avanti praticamente alla giornata e man mano arricchita di elementi. Questo si avverte e contribuisce a non rendere efficace fino in fondo l’effetto complessivo del volume. Il tratto di Ito cresce costantemente lungo le pagine, segna persone e oggetti con una linea sottilissima, quasi fragile all’apparenza; certe scelte di inquadrature e lo stile mi hanno fatto venire in mente De Luca, anche se il paragone è certamente azzardato. Attendo con interesse le altre opere dell’autore, di cui Tomie si annuncia come un antipasto non del tutto convincente. (Ettore Gabrielli)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio