Essential 11

Essential 11: le undici storie più belle di “Un uomo un’avventura

24b2999def290a2dab7b0d65fff27e44_orig

In questa puntata ospitiamo una persona che è sia un autore di fumetti che un membro dello Spazio Bianco.
Nedeljko Bajalica (Svizzera, 1975) ha cominciato come collaboratore di Jacovitti, per poi diventare autore completo con “Ci vediamo domani”, pubblicato da Edizioni BD. Attualmente vive a Lecce, dove tiene anche un corso di disegno, e da qualche mese ha iniziato a collaborare con il nostro sito con alcuni interessanti pezzi di approfondimenti su diverse realtà del fumetto italiano e non solo.
Per quest’occasione Ned ha deciso di condividere la sua personale classifica delle undici storie più belle della testata Bonelli “Un uomo un’avventura”.

Nota introduttiva

La collana Un uomo un’avventura nacque per volontà dell’editore e sceneggiatore che con queste parole, in un’intervista rilasciata un anno prima della sua scomparsa, raccontava la genesi di questo ambizioso progetto:

Tutta la collana è stata realizzata per compiacere me, le mie tematiche preferite, come le guerre coloniali e i gangsters negli anni 30… Un uomo un avventura è nata per puro divertimento e per lavorare con quei disegnatori con cui non potevo lavorare al tempo perché lavoravano per il mercato inglese… Ma tramite l’agenzia di Roy D’Ami, riuscii ad avere molti di questi meravigliosi artisti che si prestarono volentieri a questo piccolo gioco.

Curata da Decio Canzio, la collana contò 30 volumi di grande formato e fu, per il periodo (parliamo della metà degli anni ’70), fortemente rivoluzionaria: oltre al formato, rigorosamente cartonato, la serie riuniva il meglio degli autori presenti nel panorama fumettistico italiano (con qualche incursione straniera); le storie erano autoconclusive, interamente a colori e spaziavano dai vari generi come quello di guerra, il western, la gangster-story ecc…; veniva (forse per la prima volta) dato grande risalto all’autore tanto che il nome primeggiava in copertina; ogni storia era corredata da un ottimo apparato critico che aiutava il lettore a immedesimarsi al meglio nella storia.

Credo di non sbagliare affermando che ogni singola storia di questa collana corrisponde a quello che oggi chiameremmo graphic novel; la prima di queste storie, uscita nel ’76, spodesterebbe quindi quella che comunemente viene considerata la prima graphic novel (Contratto con Dio, del 1978).

Personalmente ritengo che la serie non abbia un solo volume che non valga la lettura e l’acquisto, possibilmente nella loro edizione originale (Edizioni Cepim che poi diventerà ) che testimonia la genialità di un editore che ha lasciato un grande vuoto nel fumetto italiano.

La classifica che segue, come da “regolamento” per gli Essential 11 è soggettiva e stilata in ordine di gradimento.

1 – L’UOMO DI IWO JIMA
di Gino D’Antonio

Essential 11: le undici storie più belle di "Un uomo un'avventura - 1f-copia

Un capolavoro senza età: si legge in quindici minuti e si ricorda per sempre. Un soldato semplice, protagonista senza nome e quasi senza volto; un sergente, antagonista cinico ed eroico allo stesso tempo; combattono sullo sfondo della battaglia più famosa della seconda guerra mondiale. In un crescendo di proiettili che sibilano, bombe che esplodono, grida disperate e violenza psicologica, tutta la guerra nella sua assurdità viene raccontata con sorprendente dinamicità da uno dei più grandi autori di fumetti del mondo: Gino D’Antonio. Da leggere e rileggere per conoscere il genio di un autore che rischiamo di dimenticare.

2 – L’UOMO DELLE PALUDI
di Sergio Toppi

Essential 11: le undici storie più belle di "Un uomo un'avventura - 2cf-copia

La storia è quella del sergente Erastus Whiteman, ex schiavo nero nato con la pelle bianca; quando viene smascherato dai suoi superiori e condannato a essere giudicato da una corte marziale verrà aiutato e reso libero dal popolo che ha sempre combattuto: gli indiani. Tavole di grande bellezza, scelta cromatica essenziale e una delle più belle e intense storie raccontate dall’indimenticabile Sergio Toppi. Assolutamente da avere.

3 – L’UOMO DI TSUSHIMA
di Bonvi

Essential 11: le undici storie più belle di "Un uomo un'avventura - 3

Il grande Bonvi si “traveste” da Jack London per raccontare la tragica battaglia di Tsushima con un’ironia pungente che descrive gli orrori della guerra. L’autore bolognese è davvero al top e realizza tavole di grande bellezza sia quando parla della battaglia, sia quando introduce la storia con un bellissimo prologo in bianco e nero, sia quando caratterizza i personaggi passando da uno scenario all’altro con grande naturalezza. Imperdibile.

4 – L’UOMO DEL NEW ENGLAND
di Dino Battaglia

Essential 11: le undici storie più belle di "Un uomo un'avventura - 4f-copia

Poche volte mi sono commosso di fronte a rievocazioni di indiani del Settecento. Anzi, due sole volte. La prima , leggendo due quartine della poesia “Ticonderoga” di Robert Louis Stevenson. La seconda, guardando le tavole di Dino Battaglia.

Con queste parole Hugo Pratt celebra uno dei tanti capolavori realizzati da un autore unico e inimitabile. Imprescindibile.

5 – L’UOMO DEL KHYBER
di Attilio Micheluzzi

Essential 11: le undici storie più belle di "Un uomo un'avventura - 5f-copia

Uno degli autori più colti e geniali del nostro fumetto realizza un racconto in cui storia e avventura si fondono perfettamente. Attilio Micheluzzi racconta l’Oriente, L’Afganistan, il periodo in cui imperava la dominazione britannica con un grande rigore storico e con la passione e la maestria di chi sa architettare una storia ricca di personaggi e scenari degni di un grande dramma. E riuscendo a raccontare l’avventura con uno stile inedito e originale che ha pochi eguali al mondo.

6 – L’UOMO DELLE FILIPPINE
di Giancarlo Berardi e Ivo Milazzo

Essential 11: le undici storie più belle di "Un uomo un'avventura - 6

La “coppia” artistica che ha rivoluzionato il fumetto italiano con il personaggio di Ken Parker si cimenta con la guerra nelle Filippine senza risparmiare ai lettori le atrocità della guerra. Il tutto grazie all’estremo realismo che contraddistingue una storia forte ed emozionante ma che lascia l’amaro in bocca. Impeccabile e forte la storia di Giancarlo Berardi; strepitosi i disegni di Ivo Milazzo.

7 – L’UOMO DEI CARAIBI
di Hugo Pratt

Essential 11: le undici storie più belle di "Un uomo un'avventura - 7c-copia

L’autore che ha trasformato il semplice fumetto in “letteratura disegnata” si cimenta in una perfetta spy story che ha per protagonisti un marinaio cinico, un losco truffatore e una donna sensuale e misteriosa; tra tradimenti, colpi di scena, fughe e conflitti a fuoco degni di un romanzo di John Le Carré, Hugo Pratt si diverte a creare e ricreare quel tipico microcosmo di personaggi che lo hanno reso uno degli autori in assoluto più amati.

8 – L’UOMO DI CHICAGO
di Alfredo Castelli e Giancarlo Alessandrini

Essential 11: le undici storie più belle di "Un uomo un'avventura - 8f-copia

Prendete una manciata di personaggi tipici del fumetto e del cinema sullo sfondo dell’America negli anni ’30: la bionda cantante e sensuale, un divo del cinema avventuroso, un ex pugile sul viale del tramonto, un gangster da quattro soldi e un abile falsario. Tutti con un segreto da nascondere che solo un uomo misterioso conosce e che grazie a questo riesce a ricattarli e ad usarli per sconfiggere un terribile nemico. Alla “regia” c’è un grande che risponde al nome di Alfredo Castelli, mentre le varie interpretazioni vengono delineate dal rapido tratto di un giovane Giancarlo Alessandrini. E il risultato una volta letto non si dimentica.

9 – L’UOMO DI HARLEM
di Guido Crepax

Essential 11: le undici storie più belle di "Un uomo un'avventura - 9f-copia

Guido Crepax abbandona momentaneamente il suo personalissimo universo erotico per dedicarsi, con quella stessa personalità che l’ha reso famoso, ad una gangster story tipica dei film di Robert Siodmak. Un protagonista afro-americano, una donna bellissima e una città in cui la tensione razziale è sempre presente in un racconto accompagnato dalle superbe note della musica Jazz.

10 – L’UOMO DEL GIAPPONE
di Robert Gigi

Essential 11: le undici storie più belle di "Un uomo un'avventura - 10f-copia

In un Giappone del ‘600 si muove Ugaki, un samurai che cerca vendetta per aver perso il suo daimyo, ovvero il signore da cui dipendeva. Robert Gigi, autore francese raffinato, fa muovere il suo personaggio durante la rivoluzione di Shimabara in cui fu compiuto un vero massacro che stroncava definitivamente la diffusione della religione cristiana in Giappone. Un grande esempio di racconto storico disegnato.

11 – L’UOMO DEL TEXAS
di Guido Nolitta e Aurelio Galleppini

Essential 11: le undici storie più belle di "Un uomo un'avventura - 11-copia

Ho sempre preferito il western crepuscolare, perché già ti fa capire quali saranno i vinti e i vincitori e personalmente sono più dalla parte dei vinti, di quelli che devono sopravvivere.

Con questa filosofia il grande , sotto il suo abituale pseudonimo di Guido Nolitta, scrive una storia semplice ma efficace in cui affronta l’assurdità del genocidio indiano. I disegni dell’indimenticabile Aurelio Galleppini rappresentano il giusto ingrediente per questo piccolo gioiello del fumetto.

Visita il mio blog Avventure di Carta

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio