Mostre e incontri

“Avventure sull’isola deserta” di Maciej Sieńczyk al festival di Internazionale

COMUNICATO STAMPA

In occasione del festival Internazionale a Ferrara (3-5 ottobre 2014), esce per edizioni Avventure sull’isola deserta, ultimo romanzo a fumetti dell’autore polacco , candidato nel 2013 al prestigioso premio letterario Nike.

Avventure sull’isola deserta è un romanzo bizzarro sulle ossessioni dell’uomo contemporaneo. Un viaggio parodico e fantastico dentro l’immaginazione alla ricerca delle proprie origini e del piacere continuo del racconto."Avventure sull’isola deserta" di Maciej Sieńczyk al festival di Internazionale - Avventure_isola_deserta78bassa

è un autore polacco di quarant’anni del tutto inedito nel nostro paese. Illustratore per romanzi e libri di poesia, collaboratore di periodici letterari con strisce a fumetti, con Avventure sull’isola deserta, Sieńczyk realizza il suo terzo graphic novel che – proprio come è accaduto in Italia con Una storia di Gipi allo Strega – è stato il primo ad essere candidato nel 2013 al prestigioso premio letterario Nike. Con questo libro in uscita quasi contemporanea in Italia, Inghilterra e Francia, l’autore si presta a diventare uno dei casi letterari del fumetto contemporaneo europeo.

Avventure sull’isola deserta è un libro forte per scrittura e approccio visivo straordinari. Una matrjoska di storie che si susseguono in una catena narrativa dove la fervida immaginazione dell’autore mescola visioni, sogni, incubi, in un viaggio fantastico e avventuroso, fuori e dentro l’essere umano."Avventure sull’isola deserta" di Maciej Sieńczyk al festival di Internazionale - Avventure_isola_deserta20bassa

Il pretesto narrativo iniziale vede un uomo che al risveglio da un incubo catastrofista trova un quaderno davanti alla porta di casa e comincia subito a leggerlo. Entriamo nella storia di un personaggio in viaggio su una nave da crociera verso l’Africa: una tempesta affonda la nave e l’uomo si salva approdando su un’isola deserta in cui si celano strambi segreti. È questo il filo narrativo che unisce tutti i bizzarri racconti che si susseguono senza sosta fino alla fine del libro.

La forte autorialità del romanzo, che per grafia e cromatismi rimanda al Poema a fumetti di , deriva da un approccio narrativo che stravolge i normali canoni della drammaturgia, dando vita ad atmosfere sempre in bilico tra il verosimile e il sensazionale. Chi legge è costantemente sottoposto al passaggio da un piano reale, dove le descrizioni di luoghi, personaggi, situazioni possono rasentare l’ossessione per il dettaglio, ad uno in cui il reale è portato all’estremo dell’accettabilità, e scaturisce in visioni fantasmatiche in cui sono le stesse manie dell’uomo di oggi a rasentare l’inverosimile.

Il libro è stato realizzato con il contributo di The Poland Translation Program, Istituto Polacco di Roma, Comune di Bologna; in collaborazione con Internazionale.

Avventure sull’isola deserta nel programma di Internazionale a Ferrara 2014 / 3-4-5 ottobre:

"Avventure sull’isola deserta" di Maciej Sieńczyk al festival di Internazionale - Avventure_isola_deserta99bassa3 ottobre h 19: incontro con Maciej Sieńczyk e Goffredo Fofi presso il Mercato coperto (via del Mercato, 5)

4 ottobre h 19: dedicaces del libro presso ZUNI (via Ragno, 15)

dal 3 al 26 ottobre: installazione grafica presso ZUNI

Maciej Sieńczyk è nato nel 1972 a Lublino e vive a Varsavia. Collabora con il periodico letterario Lampa con strisce a fumetti mentre con illustrazioni alle riviste Newsweek, Przekrój, Wysokie Obcasy e Dwutygodnik. Ha illustrato i libri della scrittrice Dorota Masłowska (White and Red, Queen’s Spew, A Couple of Poor, Polish-Speaking Romanians), il romanzo Lubiewo di Michał Witkowski e Filtry del poeta Adam Wiedemann. Ha pubblicato per Lampa i Iskra Boża i romanzi a fumetti Hydriola (2005), Wrzątkun (2009) e Przygody na bezludnej wyspie (2012 / Adventures on a Desert Island, Centrala, 2014). Nel 2013 questo libro è stato il primo romanzo a fumetti candidato al premio letterario polacco NIKE.

associazione culturale è nata a Bologna nel 2004. Attraverso un progetto editoriale di ricerca in ambito grafico e narrativo, esposizioni, workshop, presenza a festival, si occupa di fumetto contemporaneo e disegno. La produzione si concentra su una rivista a progetto e libri di autori italiani a cui si affianca la traduzione di autori inediti in Italia. Canicola fa rete culturale con le altre realtà internazionali affini e ha ricevuto per la sua attività diversi premi e riconoscimenti nazionali e all’estero.

 www.canicola.net

www.internazionale.it/festival/

 

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio