BreVisioni

X-Men Deluxe #143

X-Men Deluxe #143 - immagine2-3621di AA VV
Panini Comics, mar. 2007 – 96 pagg. col. bros. – 3,50euro
Tornano gli “sbalorditivi” X-Men di . Sulla qualità di questa serie, o meglio sul lavoro di sceneggiatura di Whedon, ci sono pareri contrastanti: alcuni entusiasti alcuni decisamente avversi. Personalmente, ritengo la serie non sia un capolavoro ma abbia il non trascurabile pregio di essere estremamente ben congegnata per quanto riguarda l’impianto delle trame e lo spessore psicologico dei personaggi. Indubbiamente il papà di Buffy si concede (gli sono concesse?) diverse licenze rispetto alla continuity, tant’e’ che persino l’ottimo Scatasta ammette la sua difficoltà nell’inquadrare cronologicamente gli avvenimenti rispetto ai vari eventi più o meno cataclismatici che attraversano attualmente la storia mutante. Considerando la continuity un “valore aggiunto”, suggeriamo di non darsene troppa pena e godersi storie ben scritte e meravigliosamente disegnate da uno strepitoso . Le restanti pagine sono dedicate alla cupa X-Factor di e agli Exiles alle prese col New Universe di Shooteriana memoria, sceneggiati da Tony Bedard che si avvale dei disegni di Paul Pellettier, ottimo artigiano che ha risollevato decisamente la parte illustrata della serie. (Paolo Garrone)

separatorearticolo

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio