Home > BreVisioni > Carnera, la montagna che cammina (Toffolo)

Carnera, la montagna che cammina (Toffolo)

Carnera, la montagna che cammina (Toffolo) - immagine2-3615di
, 2006 – 160 pagg. bicromia bros. – 14,00euro
Primo Carnera è stato: povero emigrante, fenomeno da baraccone, gigante buono, boxeur (campione mondiale dei pesi massimi nel 1933), attore di vaudeville e di cinema, frequentatore del jet set dell’epoca e lottatore di catch. Ma anche maschera della cultura popolare, testimonial pubblicitario, prototipo del nuovo superuomo fascista e ultimo ma non ultimo personaggio dei fumetti. Dai famosi albi Carnera, al gigantesco gatto dal nome allusivo di Creamo Catnera, che incrocia i guantoni con Topolino in una serie di strisce (1931). E soprattutto modello, si dice, di Siegel e Schuster per la creazione di Superman. Coconino ripropone ora, in una edizione definitiva, questa biografia dell’Alpe che cammina di Davide Toffolo, con una nuova impaginazione delle tavole, un nuovo utilizzo dei colori (il giallo nel racconto lineare e i toni seppia nei flashback) e l’arricchimento in coda con bozzetti, disegni preparatori e storyboard. Toffolo, conterraneo del gigante di Sequals, come del resto di Pasolini (tutti friulani del pordenonese), elabora una biografia quasi onirica ma molto sentita (dietro c’e’ una passione viscerale del padre di Toffolo per Carnera), con un tratto morbido e figure ben caratterizzate tra il realistico e il caricaturale di questo grande personaggio del XX secolo. (Alberto Zamattio)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.