BreVisioni

Le figlie del drago

di Justin Gray, e Khari Evans
Panini Comics, 2007 – 144 pagg. col. bros. – 11,00euro
Un tributo alla cultura pulp degli anni ’70, dalla Blaxploitation ai film di kung fu, da Kill Bill ai b-movies: Le figlie del drago riprende in chiave vintage alcuni personaggi dimenticati della Marvel, Misty Knight e Collen Wing, due eroine non super ma molto toste, alle prese con l’affidamento cautelare dei vari supercriminali e con un caso scottante che richiederà soprattutto tante botte (con l’apparizione speciale di Pugno d’Acciaio). Con stile ironico, ammiccante e gradasso, Gray e Palmiotti scrivono una miniserie divertente e gradevole senza tentare nemmeno lontanamente di aggiungere profondità alle vicende; anzi, questa leggerezza nel raccontare, quasi in contrasto con le tendenze realistiche e cupe di tanto fumetto supereroistico odierno, diventa il punto di forza della storia. I disegno di Evans sono altalenanti, spesso ringraziano i colori, e non convincono fino in fondo nonostante siano di primo acchito piacevoli e freschi. (Ettore Gabrielli)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio