BreVisioni

Manhunter #1

di Marc Andreyko, Jesu’s Saiz e
, dic. 2006 – 72 pagg. col. spil. – 3,95euro
Incuriosito e attirato dal tratto oscuro e sempre affascinante di mi sono comprato il primo numero di questa proposta Planeta, solleticato dal trovare un nuovo albo di super eroi in edicola. Bene, difficile nascondere che il contenuto sia così discordante dalla copertina da avermi fatto pentire dell’acquisto. Già la parte grafica affidata a Jesu’s Saiz mi è subito sembrata alquanto insufficiente, tentennante nelle anatomie, disadorna negli sfondi, fino a rasentare l’insufficienza nelle chine di . Purtroppo nemmeno la storia di Andreyko l’ho trovata all’altezza, piena di cliche’ triti e ritriti e di personaggi dalla psicologia poco più che (?) bidimensionale. L’aura di tormento della quale si pretende ammantare la protagonista, la nuova incarnazione di Manhunter, per usare un termine col quale si intende denigrare il nostro amato media, è “da fumetto”: appunto superficiale, banale e scontata, cioe’ quello che un fumetto, purtroppo, è troppe volte per pigrizia e frettolosita’, e che non aggiunge nulla al nostro piacere di leggere. (Alberto Casiraghi)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio