Cronache

Falcomics 2014: l’altro Me – Reportage d’autore da Niccolò Storai

IMG_6010

Si è conclusa domenica la consueta manifestazione adriatica di fine agosto…

Già mi manca e sapete perché? Falcomics è una fiera del fumetto fatta da gente che il fumetto lo vive e lo fa!
, disegnatore bonelliano di provata fede e Graziella Santinelli – direttore della sede di Jesi della scuola del fumetto, hanno, assieme ad i loro collaboratori, messo in scena anche quest’anno un appuntamento davvero imperdibile.

Tema della manifestazione è stato “L’altro me” ovvero le passioni e le mansioni di cui si nutrono i disegnatori quando non disegnano.
Di materiale bello da vedere ce n’ era un sacco, la mostra del maestro e dei due Luca del fumetto italiano, Vanzella e Genovese.
Due mostre assolutamente strepitose sia per i contenuti degli autori che per l’allestimento curato dalla scuola internazionale di comics di Jesi.

Che altro dire per non risultare troppo di parte?

Si, che Falcomics è una fiera dove si respira un’ aria familiare, ti sembra di entrare nel salotto buono di un amico avente una sterminata collezione di fumetti ed action figures, cose che al sottoscritto garbano parecchio.

Da appuntamenti del genere c’ è da prendere spunto ed insegnamento, da chi ama il fumetto e lo sa valorizzare come merita.

Per avere una qualche idea di cosa è stata Falcomics basta che guardate le immagini a corredo di questo articolo, le quali si ampliano di numero nell’album su Facebook che gli ho dedicato non appena rientrato a casa dalla tre giorni adriatica.

Grazie di tutto Falcomics ed alla prossima.

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio