BreVisioni

Zio Paperone #204

immagine1-33041

Zio Paperone #204 - immagine1-3304di AA VV
Italia, set. 2006 – 100 pagg. col. bros. – 3,70euro
Tanto per cominciare dall’ultima pagina, dico subito che la rivista più “adulta” di casa questo mese presenta un vero sconvolgimento. Dopo circa 17 anni di pubblicazioni, ZP diverrà infatti bimestrale. Da un po’ di tempo la rivista ha esaurito, oltre al materiale di Barks, anche quello dell'”erede” (non si vedono sue storie da un anno). Non che gli autori presentati non siano validi, ma forse la rivista sta scontando anni di dipendenza dalle due superstar, e ora ha fisiologicamente bisogno di rivedere la sua formula. Ma veniamo al contenuto: la storia principale è di Jan Gulbransson, disegnatore/scrittore ampiamente presentato nell’ottimo redazionale di apertura. In possesso di un tratto piacevolmente retro’ e molto (ma molto) “barksiano”, il tedesco esplora il tema tabu’ della morte rivelando l’esistenza del testamento dello Zione. Inutile dire che si tratta di un equivoco, ma cio’ non toglie che il coraggio dell’autore sia degno di nota. Seguono varie brevi d’annata firmate dagli indimenticati: Strobl(con vari aiutanti), Kinney/Hubbard e Branca. Piu’ recente l’incursione del danese Daan Jippes (2005). Si chiude con l’immancabile pin-up di Rosa. Un’ultima segnalazione: la terza storia di Pihl/Ferioli presenta i 3 nipotini nella inusuale veste di monelli pigroni.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio