BreVisioni

DC Universe # 27

di AA VV
, lug. 2006 – 80 pagg. col. spil. – 5,00euro
Dopo 27 numeri e 33 mesi di vita giunge al capolinea la testata antologica della dedicata alla DC. Inevitabile un commento sull’intera serie e non solo sull’ultimo numero (che lascia in sospeso le miniserie di Lanterna Verde e Adam Strange). I lavori pubblicati sono stati quasi tutti di livello molto alto: dalle serie di sia su Batman che su Superman, a Lobo, alla Justice League. Qualche piccola concessione a serie più sofisticate come Empire ed Adam Strange. Anche gli autori dei testi sono stati autentici pezzi da novanta: Azzarello, Waid, Loeb, Giffen, DeMatteis e, negli ultimi tre numeri, . Che dire? La testata chiude non a causa delle scarse vendite, ma a seguito della ben nota decisione della DC di passare i diritti di pubblicazione al colosso editoriale De Agostini. La Play Press merita in ogni caso qualche critica: il profilo della collana non è mai stato “maturo”, la cura generale e gli editoriali hanno rivelato un taglio troppo leggero rispetto alle serie scelte, la puntualità nelle uscite non è stata un punto forte, mentre il prezzo è sempre stato un punto debole per un mensile di 80 pagine. La speranza resta quella che il prossimo editore riesca a dimostrare tutto l’impegno, la passione e la cura per la qualità che queste opere richiedono.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio