BreVisioni

Ultimate Fantastic Four #10

Di e
Panini Comics, apr. 2006 – 48 pagg. col. spil – 2,50euro
Saranno i tenebrosi disegni di (, Inhumans) o gli intriganti testi del britannico (Lucifer), ma queste due storie intitolate “Think Tank”, che traghettano il favoloso quartetto in versione Ultimate dalla gestione Ellis a quella Millar, sono veramente ben fatte. I disegni di Lee riescono sempre a raccontare senza mostrare tutto, lasciandoci peregrinare tra vignette di taglio moderno ed espressivo, in cui i volti sono spesso solo dei particolari affilati e intensi. L’uso di massicce silhouette nere del secondo episodio (anche se probabilmente si tratta di un escamotage dettato dagli stetti tempi di consegna) è così affascinante che da queste tavole si può ricavare una buona lezione di storytelling. Carey dal canto suo mette in mostra tutta la sua capacità nel saper calibrare dialoghi raffinati e intelligenti, evidente risultato della lunga palestra in casa . Al di là del merito di questi due autori (e di tutti gli altri che si sono succeduti su questo titolo) mi sembra che, a differenza della storica serie appesantita da infinite variazioni sul tema di 45 anni di storie, Ultimate Fantastic Four riesca a tornare con più facilità al concetto originale delle storie di Lee e Kirby, e cioe’ fantascienza e dinamiche familiari, tanto che tra le due oggi non ho nessun dubbio a scegliere. (Alberto Casiraghi)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio