BreVisioni

Pyongyang (Delisle)

di
Fusi Orari, 2006 – 188pagg. b/n bros. – 16,00euro
Un autore di fumetti e animazione canadese trascorre un mese per lavoro in Corea del Nord, una dittature comunista chiusa verso il resto del mondo e dove la realtà sembra piegata dall’illusione imposta dal regime. Una realtà che per gli occhi di un occidentale rimane sospesa tra il ridicolo e l’angosciante: una coltre di bugie che ricopre grandi opere incomplete, musei costruiti ad arte per esaltare il governo, cinema e musica asserviti al culto del “presidente eterno”, “volontari” obbligati lavorare per la nazione, il tutto in uno dei passi dal più alto tasso di povertà del mondo. Non a caso Delisle si è portato nel suo viaggio un solo libro: 1984 di Orwell. Pyongyang è un’opera intelligente, acuta, ironica e straniante. Una lettura da conservare. (Ettore Gabrielli)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio