Speciali

Speciale: il ritorno di PK

v7Bm5LV

Era il marzo del 1996 quando nelle edicole italiane fece il suo esordio una nuova testata disneyana. Era atipica per aspetto e struttura: un albo di una settantina di pagine, spillato e con il formato tipico dei comics di supereroi americani. In copertina, però, figurava il buon vecchio Paperinik, alter ego mascherato di Paperino, quindi non ci si poteva sbagliare: era pur sempre un prodotto . Non si poteva comunque ignorare che fosse qualcosa di diverso da quanto la casa editrice avesse mai proposto in passato.

Speciale: il ritorno di PK - potere_e_potenza_title_pageIl mito di iniziò così, con quello storico Numero Zero di PKNA – Paperinik New Adventures, Evroniani, che seppe catturare l’attenzione di molti lettori, di varia estrazione, e premiò quello che poteva sembrare un folle esperimento.
A quel primo albo ne seguirono altri, a fronte del successo ottenuto, e gli anni successivi seppero creare una testata vincente, intrigante, in grado di intercettare i gusti di un pubblico eterogeneo, grazie non solo ad avventure di sapore fantascientifico e a tematiche più profonde rispetto a quanto si poteva trovare sulle coeve storie disneyane, ma anche a un apparato redazionale capace di creare una community affiatata di lettori, con la quale l’interazione era molto più diretta, quasi amicale, rispetto a quella delle altre testate da edicola.

conobbe una seconda serie, a cavallo del nuovo millennio, e infine una terza incarnazione, malsopportata dai fan della prima ora (i cosiddetti Pkers), per poi concludere con la produzione di inediti nel 2005.
Ma l’affetto dei lettori non venne mai meno, e PK è rimasto fermamente ancorato nella mente dei Pkers per tutti questi anni, senza mai essere dimenticato, e anzi mantenendo nell’immaginario degli appassionati una posizione mai più scalzata da nessun altro progetto editoriale della Italia.

Dopo nove anni di speranze, attese, rumors e smentite, PK è tornato davvero.
Una nuova, lunga storia serializzata in quattro puntate su nel mese di luglio 2014 ha reintrodotto un certo modo di far agire Paperinik e di intendere il fumetto Disney: Potere e potenza, sceneggiata da e disegnata da (con i colori di ).

L’occasione è importante, quindi, e va celebrata: Lo Spazio Bianco lo fa con una serie di articoli e interviste che vanno ad approfondire le caratteristiche di questo ritorno, tra nostalgia e innovazione verso il futuro.

 Tutti gli articoli dello speciale

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio