Home > BreVisioni > 100 anime #2 – Vittime

100 anime #2 – Vittime

di , Alfio Buscaglie e
, 2005 – 48 pagg. col. cart. – 14,00euro
Secondo capitolo dell’avventura di queste tre ragazze milanesi, nuove affittuarie di un appartamento lasciato vuoto da un uomo apparentemente scomparso. Una catena di morti violente le porta a scoprire che non tutto è cio’ che sembrava e che in realtà l’inquilino precedente ancora si aggira tra quelle mura e conduce una sua particolare battaglia. Tra demoni e omicidi, thrilling e soprannaturale, Crippa e Buscaglia (coadiuvati dall’ottima colorazione di Tenderini) vincono la scommessa nell’ambientare un fumetto horror all’interno del capoluogo lombardo, dribblando con disinvoltura gli ovvi cliche’ che il genere comporta. Un fumetto di intrattenimento di buona qualita’, che già è stato accolto bene dai nostri cugini d’oltralpe. (Alberto Casiraghi)

Brand New #3
di AA VV
Free Books, mar. 2006 – 132 pagg. col. bros – 6,90euro

Numero di passaggio per la rivista targata Free Books dedicata al fumetto made in Italy. Di passaggio per la chiusura di due serie dello studio Settemondi (Fantaghenna e Teknogeo) che non lasceranno grandi vuoti, e l’inizio di Jek Vans di Mattaliano/Gugliotta. Le cose migliori della rivista sono il ragazzo-zucca Mickey e Strane convivenze con i suoi fantasmi e le sue storie adolescenziali. Migliora la confezione dell’albo, che dà l’impressione di maggiore solidità nella rilegatura, ma ancora troppe storie sembrano avere le tavole malamente scansionate, con una resa insufficiente. Ancora scarsa identità per questa rivista, chiamata a offrire qualcosa di più per non essere solo una buona intenzione punteggiata di spunti isolati. (Ettore Gabrielli)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.