Home > BreVisioni > Dylan Dog #236 – Vittime designate

Dylan Dog #236 – Vittime designate

Dylan Dog #236 - Vittime designate - immagine1-3091di ,
, apr. 2006 – 100 pagg. b/n bros. – 2,50euro
Michele Medda si sta dimostrando a suo agio come sceneggiatore “dylaniato”, e se un’albo come il precedente L’ospite sgradito rimane distante, questo Vittime designate è comunque una storia appassionante per lo svolgimento, per quanto lineare dotato della giusta tensione, e il tema, certamente inquietante in maniera più sottile di quanto a una prima lettura possa apparire; e, nella migliore tradizione della serie, il messaggio sociale è presente ma non invasivo. I disegni di Freghieri, inviso a una parte dei lettori almeno a seguire le opinioni dei vari forum, a parte alcuni ingessamenti e scelte discutibili nelle inquadrature, rimangono funzionali e dotati di una forte personalita’, un tratto difficilmente confondibile e capace ancora di immagini evocative ma forse tirato troppo spesso via per esigenze di tempi editoriali. (Ettore Gabrielli)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.