Nuvole di celluloide

Nuvole di Celluloide – Guardiani della Galassia, Batman V Superman

Nuvole di Celluloide - Guardiani della Galassia, Batman V Superman - guardiansofthegalaxybannerino-400x106

A poche settimane ormai dall’uscita nelle sale statunitensi, continua incessante la campagna promozionale legata a . Nei giorni scorsi, il regista , in una intervista concessa a CBR ha avuto modo di parlare dettagliatamente della pellicola, e soprattutto di argomenti come le aspettative dei fan e le atmosfere all’interno del film.

Non penso molto alle aspettative. Ho sicuramente cercato di fare un enorme, divertente, film commerciale che diverta le persone, ma non so se questo possa essere considerato un’aspettativa, è proprio quello che sto cercando di realizzare. Per quanto riguarda i fan, una delle grandi cose nel fare “Guardiani della Galassia” è che non ci sono molte aspettative rispetto a, diciamo, “The Avengers”, che hanno oltre 500 numeri… Con i Guardiani della Galassia, ci sono meno titoli tra cui scegliere e un minor numero di fan in generale, quindi è un po’ più facile.
Per me, realizzare questo film è un po’ come scrivere una canzone dei Nirvana – è lento e lungo, poi grande e veloce, poi lento, poi nuovamente veloce. Mi piace molto passare da cose molto piccole a cose molto grandi. Così per alcune cose ci siamo presi del tempo, mentre abbiamo alcune scene con un montaggio più veloce. Entrambe le cose sono importanti. E’ un film molto cinematografico, e questo è emozionante per me, perché per i miei film precedenti sono stato molto limitato dal budget in termini di quantità delle sequenze che potevo fare, e il tipo di sequenze che sono in grado di fare. Su “Slither” potevo permettermi una Crane Camera [la gru usata per alcune particolari riprese ndr] per due giorni al massimo, ma qui ne ho avuta una disponibile con me tutto il tempo.

Per quanto riguarda le atmosfere del film, Gunn ha evidenziato come Guardiani della Galassia sia un film avventuroso, con all’interno elementi sia comici che drammatici.

Stiamo facendo un film d’azione e avventura, ma ci sono anche un sacco di elementi comici e drammatici, che credo la gente sarà sorpresa di vedere. Questo era qualcosa di importante per me fin dall’inizio… Una parte di questo film è così stravagante, e tenerlo ancorato al dramma e alla realtà emotiva di vita reale di questi personaggi è la cosa più importante per me. E’ stato un equilibrio, ma confortevole. Detto questo, è comunque un film molto diverso, soprattutto per un grande film. Avere così tante scene drammatiche e comiche insieme è insolito.

Gunn ha poi puntato l’attenzione sul variegato cast assemblato, concentrandosi in particolare su alcuni dei personaggi principali.

Quando stavamo cercando di realizzare Rocket è stato davvero difficile, perché è il cuore del film. Si tratta di una piccola bestia torturata, completamente sola nell’universo, che è stata fatta a pezzi e rimessa di nuovo insieme. Ma è ancora davvero divertente! Abbiamo provinato un sacco di attori e doppiatori, e saremmo stati felici se avessimo trovato qualcuno che non era famoso. I doppiatori erano un po’ troppo fumettistici, troppo Pixar, e gli attori non avevano davvero avere la voce adatta. è Rocket. E non posso dirvi quanto è bravo in questo film. Non c’è nessun altro al mondo che può fare quello che sta facendo lui, perché Drax ha questo modo shakespeariano in cui parla, ed è un grande personaggio ma è anche un’anima molto danneggiata e allo stesso tempo tenera, con cui avremo alcune delle battute più divertenti nel film.

Anche l’attrice Zoe Saldana, intervistata sempre da CBR, ha parlato del film e soprattutto del personaggio di Gamora, da lei interpretata, e che segna per l’attrice l’ennesima incursione nel genere Science Fiction, dopo Avatar e Star Trek.

Mio nipote di 11 anni è l’unica persona che conosco che effettivamente legge i Guardiani della Galassia, e ho voluto parlare con lui e mi ha chiesto chi pensavo fosse Gamora. Così ho risposto: ‘Oh, lei è un guerriero’. E lui mi disse: ‘Ma lei non è solo una guerriera, lei è una assassina, ed è molto letale, ma ciò che la salva e che la può anche condannare, è che lei è una persona che sa quello che è giusto’. E questo me lo ha detto un ragazzino di 11 anni. Questo è il mood complessivo di Gamora, il suo senso di voler fare la cosa giusta. Ed è per questo che cerca di convincere gli altri a non vendere l’anima per denaro. Lei è quella che vediamo inizialmente andare in quella direzione. Ed è questo quello che mi piace di questo film. Li vediamo inizialmente come dei bambini perduti, in fuga dalle loro famiglie e finiscono per creare la loro personale famiglia e diventare delle persone oneste.Quando si trattava di Gamora il mio approccio è stato molto diverso rispetto a quando ho interpretato Neytiri [in “Avatar”]. Lì, la disumanizzazione della sottoscritta è stata assolutamente fondamentale, perché queste creature vanno create con esigenze molto specifiche, come definito da James [Cameron]. In questo film, una sorta di commedia dark, noi siamo come i Rolling Stones del Marvel Cinematic Universe, c’era un senso contemporaneo che non volevo manomettere. Non mi concentro troppo sul rendere Gamora decisamente aliena, perché si perdono un sacco di altri elementi. Questo film è molto veloce e per il pubblico a cui è rivolto, se si rende il personaggio troppo intricato, la gente potrebbe reagire dicendo: “Eh, lei è un po’ strana”.

Per quanto concerne invece il rapporto di Gamora con Peter Quill () e con gli altri membri del gruppo, la Saldana ha spiegato che molti sono gli elementi che, nel corso del film, li legheranno gli uni con gli altri:

Lei trova Quill interessante, ma lui è un idiota in un primo momento, un tipo molto immaturo. Penso che lei sia incuriosita da Groot. Almeno, io lo sono! Lui è così umano, pur essendo il più inumano, e ha un certo senso di compassione. E poi lei pensa che Drax sia regina del dramma! Gamora in seguito viene a sapere che lei non è l’unica vittima, che Drax ha perso la sua famiglia, e probabilmente di fronte a lui proprio come accaduto a Gamora. Rocket ha subito un sacco di torture, così come Gamora. E Quill ha perso sua madre ed è stato prelevato da casa sua. Quindi ci sono un sacco di cose che tutti hanno in comune.

Nel frattempo, la Marvel ha concluso nei giorni scorsi un accorso con Little, Brown Books for Young Readers, una divisione di Hachette Book Group, per sviluppare programmi di libri in congiunzione con l’uscita dei prossimi lungometraggi dei , tra cui ovviamente Guardiani della Galassia . La nuova partnership, che copre tie-in vari tra cui romanzi, libri di fiabe e libri adesivi riutilizzabili, prenderà il via con l’uscita della pellicola diretta da il 1 agosto. Little, Brown ha già diffuso cinque libri basati sul film in una vasta gamma di formati, tra cui Guardians of the Galaxy: The Junior Novel, che include al suo interno foto a colori del film. Per i fan più giovani, il programma di pubblicazione comprenderà anche due libri di racconti, Guardians of the Galaxy: Battle Of Knowhere e Guardians of the Galaxy: Rocket And Groot Fight Back; per bambini di due anni, oltre a Guardians of the Galaxy: Friends And Foes; e infine Guardians of the Galaxy: The Reusable Sticker Book. A partire dal mese di novembre, Little, Brown Books for Young Readers lancerà, per la prima volta, una nuova serie da collezione con copertina rigida per i bambini dai 8 ai 12 anni, basate sul franchise cinematografici della Marvel e dotato di nuove opere d’arte commissionate appositamente per la serie.

Siamo entusiasti di collaborare con la Marvel per portare giovani fan verso una serie di libri legati all’attesissimo film Guardiani della Galassia – ha dichiarato Andrew Smith, vice presidente senior, vice editore e direttore esecutivo di sviluppo per le nuove attività di, Little, Brown Books for Young Readers – E ci auguriamo di poter continuare la tradizione del racconto ricco di azione che circonda molte delle prossime avventure sul grande schermo della Marvel.

Nuvole di Celluloide - Guardiani della Galassia, Batman V Superman - batman-vs-superman

Batman V Superman: Dawn of justice

Continua la lavorazione del sequel diretto da Zack Snyder. Come di certo ricorderete, più di una volta vi abbiamo accennato, nelle scorse settimane, alla casa in costruzione a Otsikita Lake, nelle vicinanze della città di Flint. Ora, secondo quanto riportato alcuni giorni fa dall’emittente privata americana WNEM TV 5, si potrebbe trattare di una residenza di proprietà di Bruce Wayne (), la quale potrebbe nascondere un accesso alla batcaverna. Nel frattempo, il sito UofMuscle riferisce che i locali attorno alla zona di Detroit in cui si stanno svolgendo gran parte delle riprese hanno sentito parlare di casting in corso per circa 60 ruoli che avranno dei dialoghi, anche se brevi.

Questo fine settimana sono riuscito a scoprire che la produzione di Batman V Superman sta effettuando casting per 60 ruoli con dialoghi. Zack Snyder sta lavorando direttamente con un’agenzia di casting locale. Stanno prendendo di mira la Detroit Metro e alcuni dei 60 ruoli sono già stati assegnati. La persona con cui ho parlato ha fatto capire che i ruoli fossero molto piccoli, e riguarderebbero probabilmente una manciata di righe, al massimo. La produzione non starebbe cercando di lanciare Nightwing, Green Arrow, o qualcuno del genere. C’è stato un forte accento sul look delle persone che sono state scelte. Le persone del casting erano meno interessati al curriculum e più preoccupati di avere il giusto look.

Arrivano nel frattempo nuove immagini dal set in costruzione a Corktown (Michigan). Secondo alcune indiscrezioni non confermate, una delle foto che raffigura un palazzo (che potete vedere di seguito) potrebbe riguardare l’entrata principale delle Wayne Enterprises.

Nuvole di Celluloide - Guardiani della Galassia, Batman V Superman - the20walki

La McFarlane Toys ha aggiunto una nuova categoria al suo già ampio portfolio con il lancio di una una linea di giocattoli basati sulla serie televisiva del network AMC . Dotata dello stesso stile iper-realistico per cui la McFarlane Toys è conosciuta, la linea comprende set di costruzione (la torre della prigione), dotate di personaggi (Daryl con la sua moto, Michonne, il Governatore e molti altri) per realizzare la propria apocalisse zombie, e sarà in vendita già dal prossimo autunno negli Stati Uniti.

Nel frattempo, continuano le riprese della quinta stagione del serial, che come noto si sono spostate ad Atlanta dove, stando a numerose indiscrezioni, sequenze sarebbero state filmate nella zona Downtown della città, nei pressi dell’ Hurt Building, mentre altre scene sono state realizzate all’esterno del Federal Building, che in questo caso ha portato alla chiusura di un ponte e alla deviazione del traffico cittadino.

Lanfeust Quest

La Gaumont Animation ha firmato nei giorni scorsi una serie di accordi con nuovi partner televisivi internazionali per il suo adattamento animato della serie a fumetti Lanfeust Quest, tra cui un accordo multi-territorio con Disney Channel. Lo show, composto da 26 episodi della durata di 30 minuti, è co-prodotto con DQ Spettacolo per l’emittente francese M6 e segue le avventure del 14enne Lanfeust, un eroe incaricato di proteggere il pianeta troy. La commedia epica, realizzata in CG animata, è diretta da Antoine Charreyron e Tarik Hamdine ed è diretta a un target compreso tra i 6 e gli 11 anni. Lanfeust Quest farà il suo debutto in Spagna su Disney Channel, mentre altre trasmissioni ci saranno su ABC3 (Australia), Disney Channel e Disney XD (Paesi Bassi). Sul lato Pay TV, Biggs Channel porterà lo show in Portogallo, mentre Disney XD lo trasmetterà in Belgio, Italia, Turchia, Germania, Spagna, Europa Centro Orientale, Medio Oriente e Africa.

Cinebrevi

Secondo indiscezioni, riprese di Gotham sarebbero in corso da alcuni giorni presso i Steiner Studios di Brooklyn (New York).

L’attore prenderà parte alla San Diego Comic-Con il 26 luglio alla Night of DC Entertainment, in cui saranno presentati i pilot di The Flash, Gotham e Constantine, oltre a sequenze dalla terza stagione di Arrow.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio