Home > BreVisioni > City of silence

City of silence

di Ellis, Erskine e D’Israeli
– 84 pagg. col. bros. – 7,50euro
ci ha ormai abituato a fumetti esagerati, eccessivi e sostanzialmente pazzoidi. Questo The City of silence sostanzialmente rientra in questa categoria e lo possiamo anche definire l’ennesimo tentativo di fare un prodotto dirompente e disturbante allo stesso tempo. Fantascienza, del tipo cyberpunk a prima vista, in una città dove la droga assoluta è la tecnologia dal quale tutti bene o male dipendono e che taluni usano illegalmente per raggiungere la proibitissima conoscenza, sia essa trascendente, meramente esistenziale o politica. Come al solito lo scrittore inglese scechera con dovizia il tutto con metafore sull’oggi e sul possibile domani, paventando una società dove esisteranno (o già esistono) personaggi come i Silenziatori che perseguitano chi voglia ambire al più profondo sapere. Coadiuvato dall’intrigante e spigoloso Gary Erskine, Ellis aggiunge un altro tassello alla sua personale definizione di fumetto sci-fi, forse l’unico autore veramente capace di districarsi in questo campo. Una prova pero’ non totalmente riuscita, di non facile leggibilita’, ma comunque degna di attenzione. (Alberto Casiraghi)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.