BreVisioni

Stray Bullets #33-36

di
El Capitan – 24 pagg. spil. b/n – 3,50$
è scatenato. Al lavoro con un ciclo bellissimo su Batman, Detective Comics, prosegue senza sosta anche la corsa di Stray Bullets, una delle serie che più manca nel panorama italiano. Il nuovo ciclo, ricco come sempre di storie morbose, disturbanti e perverse, si concentra su Virginia, sul suo ritorno a casa e a scuola. Anche se il nuovo arco narrativo non sembra all’altezza del precedente (uno dei migliori dell’intera serie), la ricchezza di Stray Bullets si conferma essere nel modo in cui Lapham ci rappresenta la periferia americana, così lontana da quella che possiamo vedere alla tv nei vari “reality show” di MTV, posticci e prefabbricati. La violenza di Stray Bullets nasce dall’ignoranza, dalla povertà e dalla chiusura di un mondo autonomo, fondamentalmente spaventato da tutto. Un bagno di realtà che non lascia indifferente e permette di capire un po’ di più perché il mondo che conosciamo non è certo il migliore dei mondi possibili. (Guglielmo Nigro)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio