BreVisioni

Jonathan Steele #4 (Straniero in terra straniera)

di e
– 100 pagg. b/n. bros. – 2,40euro
Dopo tre numeri, probabilmente di riscaldamento, ecco che le trame cominciano a intrecciarsi, con una storia di quelle in cui ti chiedi come andrà a finire. Sarà probabilmente anche per la maggior linearità dei disegni (finalmente un solo disegnatore!), che tra l’altro non sono nemmeno malaccio, sarà per la trama a tratti lievemente ironica (il personaggio di zia Arlyna è divertentissimo!), ma questo Jonathan Steele ci piace davvero, anche nella caratterizzazione particolarmente crudele che l’autore ha voluto dargli. Degna di nota anche la confezione, con una carta più sottile di quella Bonelli, ma di migliore qualita’, e non solo quella: basta dare una occhiata ai neri di questi albi e alle rilegature per rendersi conto che chi produce lo fa con voglia di fare un buon prodotto (Fabio Postini).

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio