BreVisioni

Long Wei #12 – Le forme (Cajelli, Ascari, Maconi)

Long Wei #12 - Le forme (Cajelli, Ascari, Maconi) - lw_12_cover_miniLe forme, firmato da , e , dà a una conclusione particolarmente preziosa e interessante. Negli episodi precedenti, gli autori hanno via via scelto il punto d’equilibrio fra aperture di scenari, nuovi interrogativi e soluzioni parziali, in modo tale da raggiungere un senso di compiutezza, sia dal punto di vista della fabula sia da quello del senso.
Molte le connessioni su cui si basa lo scioglimento e la scelta degli autori è comunicarle evitando spiegoni e macguffin. Ecco allora i flashback e l’incastro di segmenti temporali distinti che, ispirando associazioni per giustapposizione, ci consentono di seguire gli eventi e ricostruire i collegamenti. Da qui un ritmo elevato, ma che non degenera in frenesia, accumulo tumultuoso o disorientamento. Siamo sempre sul punto di afferrare il bandolo della vicenda, solo che quando pensiamo di poterlo stringere (e ci complimentiamo con noi stessi), ci accorgiamo che non è più lì, perché in scena è comparso un ulteriore elemento che dobbiamo considerare. Cajelli, Ascari e Maconi ci guidano verso la conclusione un passo alla volta. E ciascun passo è non solo logico, ma anche, ulteriore segno dell’eleganza dell’architettura, il più semplice.
Ecco, così termina : con semplicità, naturalezza, autentica eleganza e compiutezza: esattamente quello che leggiamo nella copertina di , che di suo aggiunge un sorriso al tempo stesso malizioso e malinconico.

Abbiamo parlato di:
Long Wei #12 – Le forme
, ,
, giugno 2014
96 pagine, brossurato, bianco e nero – 3,00 €
ISBN: 977228242600740012

Long Wei #12 - Le forme (Cajelli, Ascari, Maconi) - lw_12_footer

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio