Recensioni

Blast: una fuga dal dolore

074_001

Manu Larcenet è uno dei più apprezzati autori della scena fumettistica franco-belga, conosciuto qui in Italia per le sue commedie agrodolci come Blast: una fuga dal dolore - blast-cover-webRitorno alla terra”, realizzato in coppia con Jean Yves Ferri, o l’autobiografico e toccante “Lo scontro quotidiano” (vincitore di Angouleme 2004), entrambi pubblicati dalla .
Blast, opera pianificata su quattro volumi sempre pubblicata dalla Coconino, racconta l’odissea personale di Polza Mancini, obeso e depresso scrittore di ricettari, che improvvisamente, in seguito alla morte del padre malato di cancro, vive l’esperienza per lui rivelatrice del Blast. Una sorta di stato allucinatorio in cui Polza perde contatto con la realtà per spostarsi in una nirvanica dimensione parallela dove tutte le sue ossessioni, le vessazioni cui è sottoposto e la sua inadeguatezza sono azzerate.
Il primo volume si apre con il protagonista in stato di fermo in un commissariato di Polizia accusato dell’omicidio di una ragazza. Sono le domande dei due poliziotti che lo interrogano a dare il via al drammatico racconto di Polza, aprendo così squarci sul passato e sul presente del protagonista.

Blast: una fuga dal dolore - Larcenet-blast-pluie7

Larcenet cambia coraggiosamente registro abbandonando la “sicurezza” dell’autobiografia e della commedia, che tanto successo gli hanno dato, per creare una storia disperata e malsana e che si sposta con abilità tra diversi generi narrativi. L’autore si affida a un personaggio tragico, malato e per certi Blast: una fuga dal dolore - blast-p43versi ripugnante che per cui si prova pietà ma non simpatia. Il progressivo abbandono della civiltà, porta il protagonista alla scelta della libertà assoluta e un doloroso ritorno alla natura, conducendolo in una spirale di autodistruzione e degrado fisico totale che gli riconsegna però la consapevolezza e una sorta di folle fiducia in se stesso.

Lo scrittore esamina la depressione e la pazzia in un giallo esistenziale di duro impatto emotivo, recitato, oltre che dal magnetico protagonista, da personaggi resi vivi da una scrittura minimale ma di grande spessore narrativo. La sua prosa riesce nel compito di raccontare la quotidianità, perlopiù drammatica, dei personaggi che di volta in volta attraversano il viaggio senza meta di Polza. Spicca su tutte il selvaggio spacciatore vagabondo San Jacky, da cui si rimane realmente infastiditi per la malvagità sprigionata.

Blast: una fuga dal dolore - Larcenet-e-il-buio-dell-animo-umano-Blast-vol_-2-L-apocalisse-secondo-San-Jacky_h_partb

La forza della storia è poi amplificata dal tratto nervoso, sottile ma incisivo di Larcenet, in cui si possono ritrovare influenze dell‘arte moderna (su tutti Mirò). La natura raffigurata nelle sue tavole è cupa, minacciosa, quasi una dimensione aliena alle vicine città, pronta ad accogliere ma anche aggredire colui che vi si addentra. Uniche eccezioni al bianco e nero dei due volumi sono la drammatica sequenza del tentato suicidio di Polza e le colorate esplosioni visionarie del Blast, raffigurate attraverso una serie di disegni infantili che avvolgono e rassicurano il protagonista.

Blast: una fuga dal dolore - blast-p1070

Blast è l’opera più ambiziosa e sperimentale di Manu Larcenet, il cui unico difetto è di non sapere ancora come finirà: in sostanza, un capolavoro in divenire. I primi due volumi dell’opera hanno vinto nel 2010 il Prix des Libraires francese, andato in passato a scrittori come Fred Vargas e Muriel Barbery, e il prestigioso Premio 2011 della rivista letteraria “Lire” per il miglior fumetto dell’anno. Nel 2012 ha ricevuto il Premio per il Miglior autore unico a Lucca Comics.

Abbiamo Parlato di:
Blast Vol. 1-2
Manu Larcenet
2012-2013
204 pag x volume, brossurato, bianco e nero + colore – € 20,00 vol 1 – € 21,00 vol 2
ISBN vol.1: 9788876182112
ISBN vol.2: 9788876182 419

 

 

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio