BreVisioni

The Walking Dead #19 – Qui comando io! (Kirkman, Adlard)

The Walking Dead #19 – Qui comando io! (Kirkman, Adlard) - twd19_coverUno dei percorsi narrativi finora inesplorati in rispondeva a una domanda precisa: “Riuscirebbe il gruppo di Rick, dopo tanto vagare e tanti orrori vissuti, a reinserirsi in un sistema organizzato e civile?”.

L’unico precedente utile era la comunità di Woodbury, retta dal Governatore, ma la violenta piega presa dagli eventi aveva immediatamente escluso l’integrazione e lasciato irrisolto il tema. Ora, dopo ulteriori viaggi, incontri e scontri, Rick e compagni sono ad Alexandria, all’interno di un mondo ordinato e gestito da Douglas, personaggio a metà tra il sindaco e il capo carismatico. Questo genere di ambientazione ‘umana’ viene usato da per mostrare l’avanzamento dell’instabilità psicologica di Rick, sempre più eroso da sospetti e paranoie e pronto a violare i principi di base di un uomo di legge quale era prima dell’emergenza e quale si trova a essere nella nuova cittadina.

Nella narrazione complessiva, questo arco narrativo si pone con buona efficacia nell’evidente intento di Kirkman di ripercorrere le tappe dell’evoluzione sociale dell’essere umano. Nel caso specifico sembra di poter vedere la confluenza di piccoli gruppi nomadi isolati in collettività stabili e ampie, un percorso accompagnato da fisiologiche diffidenze e probabili dissidi interni.

Abbiamo parlato di:
#19 – Qui comando io!
,
Traduzione di Stefano Menchetti
Saldapress, maggio 2014
96 pagine, brossurato, bianco e nero – 3,30 €
ISBN: 977228106800030019

The Walking Dead #19 – Qui comando io! (Kirkman, Adlard) - twd19_lunga

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio