BreVisioni

Dylan Dog #331 – La Morte non basta (Di Gregorio, R. Cestaro, G. Cestaro)

dylan6

Con il pubblicizzato rilancio di , molti lettori si aspettano da ogni nuova uscita un capolavoro, con un eccesso di aspettative cheDylan Dog #331 – La Morte non basta (Di Gregorio, R. Cestaro, G. Cestaro) - dylan rischia di fare passare inosservate, o sotto una luce negativa, storie come questa. Sì perché “La morte non basta”, l’episodio sceneggiato da Giovanni di Gregorio, che vede Dylan affrontare un’improvvisa epidemia di cadaveri che ritornano in vita “provvisoriamente”, è decisamente una buon numero. Lo scrittore mette in scena una black comedy ben scritta e scandita da sketch che si sviluppano fra i “ritornanti” e le loro vittime, dove il protagonista, motore inconsapevole della vicenda, rimane sullo sfondo senza quasi mai entrare in scena realmente. Una sceneggiatura volutamente surreale che diventa pretesto per ironizzare su l’inaffidabilità umana in vita e dopo la morte, e che possiede il pregio di non lasciare intuire il colpo di scena finale. Ai disegni troviamo i fratelli Raul e , che fanno il loro esordio su Dyd con una prova di grande valore. Tavole magnificamente illustrate, in cui le ombre e i neri donano ai personaggi grande profondità e molteplici sfaccettature. Il loro Dylan, meditabondo e dinoccolato, coglie in modo perfetto l’essenza del personaggio, restituendoci il character tormentato che siamo abituati a conoscere. Nel loro tratto, che rimane comunque molto personale e riconoscibile, si possono trovare influenze di Corrado Mastantuono, Pasquale Frisenda e del primo Carlo Ambrosini.

Abbiamo parlato di:
#331 – La morte non basta
, ,
, aprile 2014
98 pagine, brossurato, bianco e nero – €2,90
ISBN: 9771121580009
Dylan Dog #331 – La Morte non basta (Di Gregorio, R. Cestaro, G. Cestaro) - DylanDog331_01_1393406095379

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio